PartannaLive.it


Salemi: in partenza 524 lettere di diffida concernenti i contributi del terremoto del ’68

Salemi: in partenza 524 lettere di diffida concernenti i contributi del terremoto del ’68
27 giugno
14:57 2013

SalemiIl Comune di Salemi sta per inviare 524 lettere di diffida ad altrettanti titolari di contributi per la ricostruzione post terremoto. Si tratta di situazioni in cui si è arrivati quasi alla definizione ma di fatto i lavori non sono stati ancora ultimati. Nello specifico, gli uffici competenti dell’ente stimano che di questi 524 il 22%, ossia un centinaio, deve spendere ancora il 10% del contributo erogato. La preoccupante situazione è venuta fuori da una serie di controlli che il Comune sta effettuando per contrastare il fenomeno della mancata definizione delle opere per le quali risulta assegnato da tempo un contributo. Le 524 lettere di diffida che stanno per essere inviate dal Comune risultano essere un numero altissimo se si tiene conto delle pratiche esaminate dal 1968 ad oggi e, cioè, circa 1500. Contestualmente all’invio delle diffide, la commissione straordinaria che gestisce il Comune segnalerà la situazione alla Procura della Corte dei Conti. Coloro che riceveranno la diffida avranno l’opportunità di regolarizzare la propria posizione nei confronti del Comune entro e, non oltre, il termine perentorio di 30 giorni dalla notifica, producendo presso gli uffici comunali competenti la documentazione completa necessaria per riattivare, proseguire e definire il procedimento a suo tempo avviato con la concessione del contributo. Nel caso in cui il titolare della diffida non avesse interesse a definire le procedure riguardanti l’utilizzo dell’intero contributo concesso, rinunciando dunque alla parte residua, dovrà inoltrare entro 30 giorni dalla notifica lo stato finale dei lavori finora eseguiti ed il loro collaudo, restituendo contestualmente l’eventuale parte del contributo già percepita e non utilizzata. La situazione di controllo si sta espandendo anche in altri Comuni della Valle del Belìce e, di conseguenza, presto potrebbero essere avviate delle procedure nei Comuni interessati dall’erogazione di contributi per la ricostruzione post terremoto.

Celeste Caradonna

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE