PartannaLive.it


Partanna: intervista al Caporal Maggiore Capo scelto Luigi Patti

Partanna: intervista al Caporal Maggiore Capo scelto Luigi Patti
25 settembre
12:42 2013

In foto: il Caporal Maggiore Capo scelto Luigi Patti

La Redazione di Partannalive ha intervistato il Caporal Maggiore Capo scelto Luigi Patti, impegnato attualmente in Afghanistan con il 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani. Il Caporal Maggiore Luigi Patti vive a Partanna, è spostato e padre di tre figli.

Caporal Maggiore Patti, qual è il ruolo del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani in Afghanistan, quali i compiti a Lei assegnati?
“Il 6° Reggimento Bersaglieri di cui io faccio parte, costituisce la base della Transition Support Unit South ed è l’unità di manovra del Regional Command West nell’area di Farah, provincia meridionale del settore occidentale del Paese, dove il contingente militare italiano ha la leadership nell’attuale fase del delicato processo di transizione alle Afghan National Security Forces della responsabilità della regione. In particolare, faccio parte di un team che ha il compito di assicurare la protezione del comandante di reggimento durante tutti i suoi spostamenti.”

Nel momento in cui ha lasciato Partanna per la sua missione, aveva già la consapevolezza dei rischi che la sua scelta comportava?
Sono alla mia tredicesima missione e al diciannovesimo anno di servizio nell’esercito. Il teatro operativo afghano presenta dei rischi maggiori rispetto ai precedenti teatri in cui ho operato, ma con l’esperienza finora acquisita e con l’intenso addestramento effettuato prima della partenza, posso affrontare con professionalità gli eventuali rischi di una missione di questo tipo”.

Questa sua decisione è stata condivisa dai suoi familiari? “Sposare un soldato è una scelta difficile per ogni uomo o donna in quanto la condivisione dei sacrifici presuppone un solido sentimento di base.  Per questo, colgo l’occasione per ringraziare mia moglie Margherita che ogni giorno con amore e tenacia, riesce a tenere saldo il legame familiare e saluto i miei figli Vincenzo, Emanuela e Myriam che impazienti aspettano il mio rientro a casa. Non è sempre facile accettare le mie partenze per le missioni, ma le motivazioni dettate dallo spirito di servizio e dal senso di responsabilità, sono condivise e accettate con rispetto da parte dei miei familiari e dai miei amici di Partanna, città della quale mi onoro essere cittadino.”

Un’ultima domanda. Come si vive lontano dai propri cari, dalla propria città, dalle proprie abitudini? “Qui si riesce a dare un valore alle piccole abitudini, come andare al bar in piazza Falcone-Borsellino con gli amici a prendere un caffè o al parco per giocare con i bambini. Il collegamento ad internet mi dà la possibilità di rimanere in contatto con i miei familiari e i miei amici e questo mi permette di stare sereno, condizione necessaria a garantire il massimo risultato professionale.”

La Redazione di Partannalive ringrazia il Caporal Maggiore capo scelto Luigi Patti per la disponibilità mostrata, augurandogli un buon lavoro per il difficile compito che giornalmente è chiamato a svolgere.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE