PartannaLive.it


Rotture e perdite di acqua nella rete idrica, Il M5s Salemi fa appello al Prefetto di Trapani

Rotture e perdite di acqua nella rete idrica, Il M5s Salemi fa appello al Prefetto di Trapani
15 giugno
21:22 2018

Segnalazioni, foto e chiamate stanno accendendo i riflettori su una questione annosa, un disagio che si protrae nel tempo e che crea non pochi malcontenti.
Il problema riguarda la rete idrica e nello specifico delle tubazioni che dalla condotta principale arrivano fino ai contatori delle abitazioni. A denunciarlo è la portavoce al consiglio del M5s, Daniela Saladino, la quale dopo un nutrito numero di segnalazioni da parte dei cittadini ha deciso di porre la problematica anche l’attenzione del Prefetto di Trapani.
“Lo stato delle suddette tubazioni – scrive la consigliera – si trova in condizioni fatiscenti causando continue fuoriuscite di acqua dai marciapiedi, dalle strade, a ridosso dei tombini e anche in vicinanza dei pali della luce, quest’ultimo di grave pericolo, anche per la vita dei passanti. Inoltre – prosegue -, il dilavamento continuo del sottosuolo della strada dovuto alla forte perdita di acqua risulta un grave pericolo per il cittadino, per chi vi abita e per chi sosta nelle vicinanze, in quanto si possa temere con il trascorrere dei mesi uno sprofondamento del manto stradale e del sottosuolo. Nonché pericolo per automobilisti, motociclisti e ciclisti che per via della forte presenza di acqua, soprattutto in prossimità delle curve, possono perdere il controllo del mezzo o imbattersi nelle pericolose buche formatesi nell’asfalto. Le maggiori fuoriuscite di acqua che invece non emergono in superficie, causano grossi avvallamenti e abbassamenti di quota del manto stradale”.
Il problema spiega la portavoce risiede nei mancati interventi: “l’ufficio tecnico difatti non riesce ad intervenire in maniera tempestiva, il problema sussiste anche per parecchi mesi, in alcuni casi anni e ne segue un danno di entità sempre maggiore!”.
La lettera al Prefetto si è resa necessaria dopo una serie di segnalazioni da parte di cittadini agli organi competenti ma le quali sembrano essere andate a vuoto. Le fratture del manto stradale e le insorgenze di acqua riguardano le contrada di Ulmi, San Ciro, Pusillesi, Bagnitelli, zona Santo Padre, Fontanabianca, Pietrazzi, via Santa Domenica, via Eschilo, Via Favara, via Mazara, via Monaci senza contare i disagi causati da una anomala perdita in via Giotto che continua a causare smottamenti nella via Mazara rischiando congiuntamente alla chiusura della via Cremona di lasciare isolati commercianti e residenti.

“Mi rendo conto – afferma – che la manutenzione sia di competenza dell’EAS ma tale Ente, già nel 2010, avvisava l’allora prefetto dell’impossibilità da parte sua di qualsiasi tipo di intervento in quanto si trova in stato di liquidazione. Ad oggi, nonostante la possibilità da parte del Comune di prendere in affidamento la gestione dell’acquedotto, non è Stata avviata alcuna azione in tal senso, facendo rimanere l’intera cittadinanza, in uno stato di stallo. Tale gestione comunale potrebbe, con delle buone azioni amministrative, apportare degli interventi risolutivi al problema e arginare la problematica. Invece allo stato attuale nella nostra cittadina è presente un solo dipendente EAS (Istruttore Direttivo) a fronte di tre unità necessarie, in rapporto alla vastità del territorio di Salemi, per garantire il regolare servizio agli utenti e con grande fatica gestisce l’erogazione dell’acqua alle utenze ed effettua gli interventi urgenti di riparazione nonostante non sia di sua diretta competenza. Intervenendo anche sull’ importante carenza di acqua che si evince per numerosissime utenze salemitane. ln alcune zone della Città, con determinati utenti si arriva addirittura a mesi di mancanza di acqua. Ritengo questa situazione profondamente problematica. L’acqua è un bene primario, e deve essere garantita a tutti al fine di assicurare uno stile di vita dignitoso”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE