PartannaLive.it


5 domande a… Francesco Palermo, giovane promessa del calcio siciliano

5 domande a… Francesco Palermo, giovane promessa del calcio siciliano
24 agosto
18:00 2018

SALEMI. Francesco Palermo, salemitano, classe ’98, e giovane promessa del calcio siciliano. Dopo diverse esperienze nei campionati dilettantistici, a partire dalla prossima, imminente, stagione calcistica vestirà la maglia della Sicula Leonzio, nel ruolo di centrocampista centrale, con la quale esordirà in un campionato professionistico, la serie C.

  1. Da dove nasce la tua passione per il gioco del calcio?

Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 5 anni, grazie a mio fratello ed ai suoi amici… e giorno per giorno ho cominciato ad amare sempre più questo sport.

  1. Oggi esistono molte scuole calcio per giovani ragazzi. Cosa ne pensi? Secondo te possono essere utili? Ne hai frequentato da piccolo?

Si, esistono parecchie scuole calcio ma penso che un ragazzo del sud Italia non abbia molte opportunità come può averle uno del nord, sia perché spesso non si trovano scuole calcio attrezzate, sia perché esistono poche società importanti, con le quali potersi mettere in mostra. Ho avuto comunque la fortuna di poter iniziare a giocare in una scuola calcio, all’età di 6 anni “L’Olimpia Salemi”, per poi trasferirmi a 12 all’Adelkam, una società parecchio conosciuta in Sicilia.

  1. Da li in poi quali sono state le tue esperienze calcistiche?

Finita la scuola calcio ho firmato per il Trapani Calcio, ma andai in prestito in una società di eccellenza la “Dattilo Noir” in cui segnai 5 gol. L’anno successivo feci un anno di primavera per poi approdare in serie D ad Acireale. Una stagione abbastanza positiva (la scorsa) che mi ha permesso di mettermi in mostra e di poter oggi cominciare questa nuova avventura nel professionismo.

  1. Come hai reagito quando hai saputo che la Sicula Leonzo, ha espresso il suo interessamento nei tuoi confronti, e quali sono gli obietti della società per la prossima stagione?

Sono stato davvero contento, ho sempre sperato che i sacrifici fatti un giorno sarebbero stati ripagati e questa opportunità che mi è stata data è per me una rivincita personale ed una bella soddisfazione. Per quanto riguarda gli obiettivi, speriamo di poter giocare un bel campionato, di vertice.

  1. In questa tua scelta di vita il tuoi genitori ti hanno appoggiato?

Assolutamente sì. I miei genitori mi hanno appoggiato, in tutto, sin dalla più tenera età. Anche loro hanno fatto molti sacrifici per me, quindi li ringrazio e se sto ancora inseguendo il mio sogno è soprattutto merito loro. Spero di continuare a lavorare bene, di imparare tanto da questa squadra, dai compagni con più esperienza, di poter mostrare le mie qualità e di poter continuare a vivere questo sogno!

Amante della scrittura, abile disegnatrice, scrive per “Il Giornale di Sicilia”. Si definisce una ragazza con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE