PartannaLive.it


Maxi sequestro della Polizia a Calatafimi. Arrestate due persone con 220 chili di droga

Maxi sequestro della Polizia a Calatafimi. Arrestate due persone con 220 chili di droga
04 ottobre
14:09 2018

Domenica sera, i poliziotti della Squadra Mobile di Trapani hanno arrestato i calatafimesi Salvatore Adamo, di 58 anni e Bruno Bruccoleri, di anni 45, trovati in possesso di 220 chili di marijuana.

Bruccoleri Bruno

Bruccoleri Bruno

Alla vista del personale in borghese, i due hanno tentato di darsi alla fuga, ma sono stati bloccati. Nel corso di un controllo i poliziotti hanno proceduto al controllo del mezzo, nel cui portabagagli hanno trovato 4 grandi sacchi, ciascuno con 8 chili di marijuana.

La droga sarebbe stato prelevato da un capannone gli investigatori vi effettuavano una perquisizione, trovando altri 24 sacchi che, per peso, forma e dimensione, erano del tutto uguali a quelli trovati nell’autovettura.

Complessivamente, lo stupefacente di cui i due avevano disponibilità ammonta a circa 220 chilogrammi.

Una volta immesso sul mercato, la droga avrebbero loro fruttato un guadagno stimabile in oltre 250.000 euro.

Adamo Salvatore

Adamo Salvatore

I poliziotti hanno anche sequestrato una grande bilancia, utilizzata per la pesa della droga, nonché dei sacchi vuoti e delle cesoie, utilizzate dagli arrestati per lavorare gli arbusti ed effettuare la ripartizione dello stupefacente.

Dopo gli adempimenti di rito, l’Adamo e il Bruccoleri sono stati condotti presso la casa circondariale di Trapani.

A seguito del giudizio di convalida, celebratosi nella mattina di martedì, il GIP di Trapani ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

L’Adamo Salvatore è soggetto noto agli Uffici investigativi per essere organico alla famiglia mafiosa di Calatafimi. Sul suo conto gravano condanne per associazione a delinquere di stampo mafioso e per tentato omicidio. (fonte Alqamah)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE