PartannaLive.it


“Salemi, Prima capitale d’Italia: Fu vera Gloria?” Il giornalista Pino Aprile racconta le verità nascoste

“Salemi, Prima capitale d’Italia: Fu vera Gloria?” Il giornalista Pino Aprile racconta le verità nascoste
07 novembre
09:40 2018

Tutti i “Sud” del mondo, è risaputo, sono simpatici: gente cordiale, calorosa, buon cibo, grande senso della famiglia e rispetto per le tradizioni. Se vuoi visitare città all’avanguardia, sceglierai Toronto, New York, Stoccolma, Copenaghen, Oslo, Tokio, Milano: tutti luoghi posti al Nord dei rispettivi Paesi. Se invece vuoi rilassarti e godere del calore umano e climatico andrai al Sud scegliendo Rio, Santiago, Madrid, Atene, Nairobi, Nuova Delhi, Palermo.

Ma veramente, noi del Sud, siamo solo “sfincioni” e “cassata”? E se così fosse, di chi è la colpa? Perché non riusciamo ad esaltare il nostro potenziale? Chi ha inculcato nelle nostre menti la l’idea dell’inferiorità intellettuale del terrone che si tramanda ormai di generazione in generazione, facendoci rassegnare al concetto di essere “un pane meno ‘na fedda”, perché tanto il mondo va così? Chi ha deciso che debba andare così?

 

Nella città dove per la prima volta nel 1860 venne sventolato il tricolore, il giornalista Pino Aprile relazionerà sul tema “Salemi, prima Capitale d’Italia: fu vera gloria?”, svelando dei retroscena raccapriccianti sulla carneficina che venne consumata in nome dell’Unificazione e aprendo un dibattito sul divario apparentemente incolmabile al quale tutti ormai si rassegnano: quello tra Nord e Sud.  Quella del giornalista però non è affatto una visione rassegnata, quanto piuttosto una lotta infervorita contro chi continua a distruggere il Sud ed effettua ai suoi abitanti spietati atti di saccheggio, imbrogli e violenza psicologica.

L’evento, che si svolgerà sabato 10 Novembre presso l’auditorium del Centro Kim di Salemi, è stato ideato e fortemente voluto dall’Avv. Pasquale Perricone, Presidente del Lions Club Salemi Valle del Belice, che insieme al Rotary Club Salemi, FIDAPA e AGA, ha organizzato quello che senza dubbio sarà l’incontro letterario dell’anno.

Chiunque senta dentro di sé la voglia di riscatto e l’orgoglio di appartenere alla nostra meravigliosa e calda terra, ha il dovere morale di essere presente, per aprire gli occhi e conoscere tutte le verità che volutamente sono state nascoste negli ultimi centocinquant’anni.

Jeannette Tilotta

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE