PartannaLive.it


Consiglio Provinciale: riunione straordinaria sulla problematica dei pescherecci sequestrati

Consiglio Provinciale: riunione straordinaria sulla problematica dei pescherecci sequestrati
30 novembre
10:17 2012

COMUNICATO STAMPA

Nel Mar Mediterraneo non più “la guerra del pesce” ma pace e collaborazione nell’attività di pesca”. Questo l’oggetto della seduta straordinaria ed aperta che il Consiglio Provinciale di Trapani terrà lunedì prossimo 3 dicembre, con inizio alle ore 16:30, con l’obiettivo della possibile individuazione del percorso che possa portare alla soluzione dell’annosa quanto grave e sempre attuale questione dei continui sequestri di pescherecci mazaresi e dei loro equipaggi ad opera, in particolare, delle autorità tunisine e libiche ma anche di altri Paesi nord-africani.
Alla seduta consiliare prenderà parte, in rappresentanza e su diretto mandato del Ministro Giulio Maria Terzi di Sant’Agata, il Dott. Fulvio Rustico, Consigliere d’Ambasciata e Coordinatore per la Libia all’interno della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri. Ha assicurato la sua presenza anche il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Mons. Domenico Mogavero. Sono stati inoltre invitati ad intervenire, fra gli altri, il neo Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, il Dirigente generale dell’Assessorato Regionale alla Pesca, il Sindaco ed il Presidente del Consiglio Comunale di Mazara del Vallo, il Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Trapani, il Prefetto ed il Questore di Trapani, i Comandanti delle Capitanerie di Porto di Trapani e di Mazara del Vallo, il Presidente della Camera di Commercio di Trapani, i rappresentanti del Distretto Produttivo della Pesca – Cosvap, della Confederazione Imprese Pesca, dell’Associazione Armatori e Produttori della Pesca, delle Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL, UIL, UGL.
Si ricorda che il Presidente del Consiglio Provinciale di Trapani aveva scritto al Ministro Terzi nello scorso mese di ottobre, in occasione dell’ennesima recrudescenza di sequestri di pescherecci di Mazara del Vallo, ed il responsabile del Dicastero degli Affari Esteri, aveva risposto preannunciando appunto la partecipazione, in sua vece, del Consigliere d’Ambasciata Rustico alla riunione consiliare straordinaria e aperta.
Quella dei sequestri di pescherecci nel Mar Mediterraneo
– sottolinea il Presidente Peppe Poma –  “è una pratica che è divenuta via via sempre più grave perché si trascina ormai da decenni ed ha causato danni notevoli in termini non solo economici e sociali o nei rapporti fra le Nazioni interessate ma anche sotto il profilo squisitamente umano. Il Consiglio Provinciale di Trapani, nel ribadire ferma e convinta condanna nei confronti di tale pratica, auspica e chiede ai Governi nazionale e regionale, ai corpi diplomatici, a tutte le competenti Istituzioni italiane e internazionali, alla  Commissione Europea per la pesca in primis, di volere finalmente e concretamente mettere in atto tutte le misure necessarie per far sì che, grazie a regole  e decisioni non più vaghe o unilaterali ma certe e rispettate da tutti i Paesi interessati, i nostri pescatori e gli armatori possano svolgere il loro lavoro in piena serenità e sicurezza, senza più l’incubo di finire perfino in carcere, di dovere pagare pesanti riscatti se non di rischiare addirittura l’incolumità fisica”.

L’UFFICIO STAMPA
(S. Ingianni)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE