PartannaLive.it


Gibellina Calcio “insuperabile” in casa: 5 a 1 al Favignana.

Gibellina Calcio “insuperabile” in casa: 5 a 1 al Favignana.
19 novembre
17:13 2012

Sfida importante per i gialloverdi che si confermano, con una goleada, squadra da primato.

Dopo il turno di riposo, i ragazzi di Mister Costa tornano in campo motivati e, con una prova di carattere, battono il Favignana rimanendo a punteggio pieno.
Per la verità, a dispetto del risultato, quella tra Gibellina e Favignana è stata una gara tosta e indecisa, quantomeno nella prima frazione di gioco. I gialloverdi iniziano la gara con Domenico Mirlocca tra i pali, quattro difensori (Armando Montalto, Ciccio D’Aloisio, Nicola Daidone e Claudio Lanfranca), solito centrocampo gremito (con Nicola Spina, Vito Sala, Peppe Costa e Mario Pecorella), davanti, la coppia gol Simone-D’Aloisio. Stesso schema per gli isolani: 4-4-2 con Sparta che si improvvisa portiere, Tammaro, Ingrassia, Frazzetta e Marino in difesa, Messina e Davide Di Vita in mezzo al campo a supportare le ali Angelo Ernandes e Salvatore Guarrasi, Roberto Di Vita e Giuseppe Messina davanti.
In una giornata piovosissima, di quelle con scene da “palla a nuoto”, Gibellina e Favignana giocano un match maschio, con occasioni su entrambi i fronti ma che vede prevalere inizialmente i bianco-rossi di mister Messina: da parte gibellinese, infatti, se Valentino Simone fa intuire subito di non essere in giornata (spreca tre palloni d’oro a “tu per tu” con il portiere avversario), alla prima occasione utile il Favignana va in vantaggio grazie a un gran tiro dal limite del giovane Totò Guarrasi. È un primo tempo convulso a centrocampo, con Pecorella e Vito Sala per il Gibellina chiamati allo straordinario contro Di Vita e Ernandes, per il Favignana, che sembrano indiavolati. Ma come detto, l’attacco gibellinese butta alle ortiche ogni possibilità di pareggio e si va al riposo sull’1 a 0 per gli ospiti.
Nel secondo tempo Mister Costa gioca il “jolly”: cambio di modulo, si passa al 3-4-3, e un opaco Armando Montalto che lascia il posto a Vincenzo Voi. La partita cambia volto e le redini del gioco passano subito nelle mani gialloverdi: i lanci di Peppe Costa e Nicola Spina diventano sciabolate insidiose che seminano il panico in una difesa favignanese sofferente. Al 55’arriva il pareggio. Mario Pecorella, dalla bandierina, scodella al centro una palla avvelenata, svetta Nicola Daidone che, di testa, mette nel sacco: è 1 a 1.
Passano solo dieci minuti e il Gibellina affonda la seconda stoccata: tocca a Lorenzo D’Aloisio approfittare di un rilancio corto del portiere bianco rosso, emulare l’euro goal di Ibraimovic visto in settimana, e insaccare con una gran rovesciata all’incrocio.
Il Favignana non si arrende: Mister Messina tenta il tutto per tutto, toglie un difensore, Frazzetta, e butta nella mischia un altro attaccante Giuseppe Guarrasi. Ma la musica non cambia. Nonostante la buone giocate dei favignanesi Roberto e Davide Di Vita, la difesa gialloverde guidata dall’esperienza di Nicola Daidone e dall’energia di Ciccio D’Aloisio non lascia spazi, e il 3 a 1 non tarda ad arrivare. Ancora Mario Pecorella, con un insidioso cross dalla bandierina, mette in serio imbarazzo Salvatore Messina che si esibisce nel più classico degli autogol: tocco di testa all’indietro e palla in rete a spiazzare il proprio portiere.
La gara, adesso, è in discesa per il Gibellina nonostante i ragazzi di Favignana non si decidano a gettare la spugna. Mister Costa corre ai ripari: sostituisce Lorenzo D’Aloisio con un arcigno Ciccio Zummo e si chiama fuori dal campo per dare spazio a Pierre D’Alessandro. Quest’ultimo, alla mezzora, ispirato dall’onnipresente Mario Pecorella, sguscia via al centrale di difesa isolano, entra in area e viene atterrato all’altezza del dischetto: penalty che lo stesso D’Alessandro converte in gol, agevolmente, all’incrocio dei pali. C’è ancora spazio per un cambio, fuori Simone e dentro Peppe Lanfranca junior, e per una perla di Nicola Spina: punizione dal limite del play maker, palla a girare sul primo palo e goal del definitivo 5 a 1 per i padroni di casa.

Quella vista al Girolamo Fontana è stata una gara di qualità che ha esaltato la maturità dai ragazzi gibellinesi e, nonostante il campo pesante e avversari energici, ha fatto chiarezza sulle forze in gioco nella Terza Categoria trapanese. Il Favignana visto a Gibellina è una squadra determinata, con parecchi elementi di esperienza e alcuni giovani da elogiare. I gialloverdi, però, in casa non lasciano passare nessuno, d’altronde, tra le mura amiche, giocano in superiorità numerica: sono sospinti dal calore dei fedelissimi ultras… dodicesimo uomo in campo!

Gioacchino De Simone

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE