PartannaLive.it


Mazarese finisce in mare con la propria auto. Si salva uscendo dal finestrino

Mazarese finisce in mare con la propria auto. Si salva uscendo dal finestrino
20 novembre
12:15 2012

G. I., 66 anni di Mazara del Vallo, ieri mattina intorno alle 5:00 stava accompagnando il cugino, comandante del peschereccio Euripide, con la propria auto al Porto Nuovo in quanto impegnato in mare con l’equipaggio per una battuta di pesca. Giunti al porto, il comandante si è accorto di aver dimenticato degli oggetti importanti a casa e ha chiesto al cugino di andarli a recuperare. Ritornato al porto l’uomo, nel tentativo di posteggiare, finisce in mare con l’auto, probabilmente a causa della mancata illuminazione e della pioggia incessante. In preda al panico e alla paura, l’uomo tenta di aprire senza successo i finestrini anteriori centralizzati: infine riesce ad aprire uno dei finestrini posteriori dell’auto e a nuoto raggiunge la banchina mettendosi in salvo.
Sul posto è intervenuta la capitaneria di porto, che a sua volta ha incaricato due sub per recuperare l’auto. L’uomo ha annunciato l’intenzione di chiedere un risarcimento danni per la mancata illuminazione all’interno del porto, problema da tempo segnalato al Comune di Mazara, il quale però spiega come “l’area portuale non è di competenza del Comune ma solo di competenza demaniale“.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE