PartannaLive.it


Gibellina vince ancora: 2 a 0 a Buseto e… la “Capolista se ne va”

Gibellina vince ancora: 2 a 0 a Buseto e… la “Capolista se ne va”
10 dicembre
15:43 2012

Superba prova dei gialloverdi in una giornata da Circolo Polare Artico: gol di Nicola Spina e Armando Montalto.

 

Ennesima prova di maturità dei gibellinesi contro un Buseto che non punge.
In una domenica degna del Polo Nord, con pioggia e vento a sferzare campo e spalti, i ragazzi di Gibellina portano a casa tre punti importantissimi chiudendo la gara già nel primo tempo. I ragazzi di Peppe Costa scendono in campo con una formazione rivisitata, soprattutto a centrocampo: solita difesa a 4 guidata con maestria da Nicola Daidone e Ciccio D’Aloisio, Claudio Lanfranca e un effervescente Armando Montalto terzini, Mario Pecorella, Vito Sala e Francesco Zummo in mezzo al campo, Nicola Spina dietro le due punte Valentino Simone e Lorenzo D’Aloisio. Il Buseto, in tenuta bianca, risponde con Massimo Messina tra i pali, Criscenti, Savalli, Esposito e Virgilio in difesa, Altesi, Erice e Alex Messina a centrocampo, Poma e Badalucco dietro Pietro Virga, unica punta.
Al fischio d’inizio è il Gibellina a scandire il ritmo con un Nicola Spina ispirato e un Ciccio Zummo decisamente in giornata.
Al 2’ minuto la compagine gialloverde è già in rete: Montalto mette uno dei suoi spioventi tesi, dalla sinistra, che trova Spina a tu per tu con il portiere avversario. Stoccata a incrociare e palla nel sacco. 1 a 0.
Solo 5 minuti dopo, Spina lancia Valentino Simone sul filo del fuori gioco, la punta cerca la porta ma mette di poco a lato. Identico copione al 13’: Lorenzo D’Aloisio si invola sulla fascia, stringe verso il centro, ma il portiere busetano lo blocca. Lo stesso Nicola Spina, alla metà della prima frazione, semina Poma e Altesi a centrocampo, supera il mediano Esposito ma deposita debolmente tra le braccia di Messina. Il Buseto non reagisce, sembra un pugile, alle corde, che attende il colpo del KO. E questo arriva allo scadere della prima frazione: Vito Sala trafuga una palla a centro campo, scambia con Mario Pecorella che sventaglia un lancio millimetrico per Armando Montalto. Il terzino addomestica il pallone, sguscia verso la porta e batte, in uscita, il portiere busetano. Si va al riposo sul 2 a 0 per il Gibellina.
Al rientro, è un’altra partita. Mister Poma cambia l’attacco: Gervasi e Filippo Poma per Altesi e Badalucco e Buseto… all’arrembaggio. Parte un assedio alla porta di Domenico Mirlocca che dura ben venti minuti. Numerosi batti e ribatti in area, tiri da fuori, continui lanci in area che non riescono, però, a scardinare la retroguardia gialloverde: da sottolineare un bell’intervento del portiere gibellinese, al 25’, che devia in angolo un sinistro insidioso di Andrea Badalucco. Mister Costa, a questo punto, corre ai ripari: getta nella mischia Pierre D’Alessandro a sostituire uno stanco Lorenzo D’Aloisio, Andrea Bonasoro prende il posto di Mario Pecorella, e Antonio Messina rileva Valentino Simone. La partita torna sui binari giusti: Nicola Daidone riporta la difesa in alto, Ciccio Zummo si impossessa della fascia destra e Nicola Spina torna a scandire i tempi. Pierre D’Alessandro, adesso, ha lo spazio per sfoggiare classe e grinta. In un paio di contropiedi mette in difficoltà la difesa in maglia bianca, orami spossata dal ritmo della gara.
Al 35’ lo pesca Vito Sala, al centro, Pierre scambia con Antonio Messina, tira da fuori e il portiere busetano, con un gran colpo di reni, mette sopra la traversa. Sugli sviluppi del corner è Nicola Daidone, il solito, che di testa mette di poco a lato.
La partita scivola verso il novantesimo senza ulteriori sussulti.

Si è trattato di una gara densa e difficile, anche in ragione del clima, in cui i gibellinesi non hanno mai ceduto le redini del gioco: Armando Montalto torna ai suoi livelli, Ciccio D’Aloisio e Claudio Lanfranca, sotto la guida di Nicola Daidone, sono i padroni indiscussi dell’area gialloverde, Ciccio Zummo e Mario Pecorella giocano palloni su palloni a centrocampo, Nicola Spina, superbo, serve perle da manuale a Valentino Simone e Lorenzo D’Aloisio. Nel Buseto, ottima la visione di gioco e le invenzioni di Salvatore Erice, a centrocampo, e i disimpegni d’esperienza di Giuseppe Virgilio, dietro.
Il Gibellina, però, è un collettivo completo e ben amalgamato che, se macina gioco, come domenica al comunale di Buseto, lascia ben pochi spazi agli avversari.

 Gioacchino De Simone

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE