PartannaLive.it


Volley, Serie B2: Trapani canta la nona sinfonia, 3-0 al Vibo Valentia

Volley, Serie B2: Trapani canta la nona sinfonia, 3-0 al Vibo Valentia
17 dicembre
11:31 2012

Senza storia e senza macchia la prestazione dell’Eklissè Pallavolo Trapani nella nona giornata del girone H del campionato nazionale di B2: gli uomini di Fabio Aiuto hanno infatti travolto la giovane formazione calabrese di Vibo Valentia con un 3-0 netto, frutto della inappuntabile supremazia dei padroni di casa, sia a livello tecnico che a livello fisico/mentale. Ora i biancorossi salgono in classifica a 23 punti, rispondendo così alle vittorie delle dirette inseguitrici Lamezia, Cinque Frondi e Ragusa, e approfittando del turno di riposo della Spes Leonforte, che adesso si trova a ben 7 lunghezze dal vertice: con questa gara, gli atleti trapanesi salutano il pubblico di casa per questo 2012, e, dopo aver regalato un en plein di vittorie, 4 su 4, ai propri sostenitori, non resta loro che provare a chiudere con un percorso netto anche l’andamento in trasferta, cercando di espugnare il temibile campo della Pallavolo Augusta nella sfida di sabato prossimo, ultima gara prima della sosta natalizia. Passando alla cronaca, nel primo set, Aiuto schiera la solita formazione di partenza, con un’unica eccezione in posto 4, dove Geraldi, alla sua prima da titolare, prende il posto di Burriesci, lasciato a riposo per un turno: lo schieramento a tre in ricezione, provato per la prima volta quest’anno fin dal fischio iniziale, dà buoni frutti da subito, e Tamburello in regìa non fa fatica a distribuire i palloni di Muccione, Marino e dello stesso Geraldi a tutti gli attaccanti, attaccanti che a loro volta trovano indubbiamente una resistenza quasi nulla da parte dei giovani vibonesi, e così il set scorre via rapidamente col punteggio di 25-19. Nella seconda frazione parte lo stesso sestetto, ma ancora prima della metà del set Tamburello prima e Mazza poi lasciano il palcoscenico a Lunetto e Castiglione, che ben figurano senza far rimpiangere i sostituiti, tanto che anche il secondo parziale scivola via senza nessun problema col punteggio di 25-14. E tanto che Aiuto, soddisfatto dell’opera collettiva dei suoi atleti, decide di schierare nel terzo set la formazione più giovane possibile, e così parte la girandola di cambi: fuori Tamburello, Mazza e Teresi, dentro Lunetto, Castiglione e Consiglio. Cambiano i suonatori, ma non lo spartito: terzo set archiviato con il punteggio di 25-19, con la soddisfazione di vedere in campo alla fine anche i giovanissimi Margagliotti e Genna (quest’ultimo autore anche di un punto direttamente in battuta) al posto di Muccione e Lunetto, e con la gioia del Presidente Poma, che vede la sua creatura prevalere per la nona volta consecutiva sugli avversari. A fine partita il capitano partannese Francesco Tamburello dice che “non era facile tornare in campo dopo 2 settimane contro una squadra come Vibo, che sebbene si trovi all’ultimo posto in classifica, è formata da giovani molto promettenti che hanno già dato filo da torcere a qualche nostra diretta concorrente; oggi per fortuna ci siamo comportati come deve comportarsi una prima della classe, imponendo il nostro gioco senza rischiare nulla, segno che questo gruppo adesso è davvero maturo ed affiatato; la soddisfazione più grande? Una panchina fatta di “vecchietti” della squadra, me compreso, che gioisce insieme al pubblico per un punto in battuta del nostro piccolo Vincenzo Genna e per la vittoria nel terzo set di un sestetto di età compresa tra i 16 e i 23 anni. E’ proprio questa sinergia tra generazioni diverse che ci ha fatto arrivare in alto, e ora vogliamo rimanerci tutti insieme”. Alle parole di Tamburello fanno eco quelle di Nicola Muccione, che afferma che “sono proprio queste le partite più insidiose, quelle che affronti pensando di aver già vinto e che invece poi ti fanno lasciare per strada punti pesantissimi per la classifica: per fortuna noi oggi siamo scesi in campo concentrati sull’obiettivo e abbiamo lasciato ben poco ai nostri avversari, dimostrando il nostro valore di capolista; ora ci attende una durissima trasferta, in quanto Augusta è un campo caldo ed è difficile per tutti uscirne col bottino pieno: noi però non possiamo certo andare là a patteggiare, e cercheremo di lavorare fin da martedi per prepararci al meglio e andare a far nostra l’intera posta in palio”. E’ già in deposito, dunque, il nono successo stagionale per gli atleti dell’Eklissè, che dopo il solito lunedi di riposo si ritroveranno da martedi mattina, all’ET Club prima e al PalaPinco poi, per prepararsi all’ultima uscita del 2012, una partita di vitale importanza per il proseguo del campionato, perchè la decima giornata vedrà in programma due scontri diretti, Ragusa-Leonforte, ma soprattutto Lamezia-Cinque Frondi: vincere ad Augusta per la Pallavolo Trapani significherebbe fuga,…nonché un bel regalo sotto l’albero di Natale, ossia il decimo sigillo dell’anno.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE