PartannaLive.it


Marsala: lo “scivolo” in cemento della Riserva dello Stagnone posta sotto sequestro

Marsala: lo “scivolo” in cemento della Riserva dello Stagnone posta sotto sequestro
02 gennaio
17:00 2013

E’ da moltissimi anni che questo “scivolo” è stato abusivamente edificato sul demanio, e grazie al quale la Sosalt da lungo tempo riesce a trasportare il sale dall’Isola Longa (conosciuta anche come “Riserva Naturale dello Stagnone”) alla terraferma: dopo l’indagine posta a termine dal sostituto procuratore di Marsala Petralia, l’area protetta nella quale è stata realizzata la struttura abusiva è stata posta sotto sequestro e affidata alla gestione della Provincia Regionale di Trapani. Alcuni dati: l’area utilizzata per il proprio lavoro dalla Sosalt si estende per circa 800 ettari, e permette alla stessa Sosalt di estrarre circa 100 mila tonnellate annuali di sale.

(Fonte: Gds)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE