PartannaLive.it


Provincia: chiesta la revoca dall’incarico del commissario straordinario

Provincia: chiesta la revoca dall’incarico del commissario straordinario
19 gennaio
12:15 2013

La Conferenza dei Capigruppo Consiliari ed il Consiglio di Presidenza, con una nota trasmessa nella tarda mattinata al Governatore della Regione Siciliana, On. Rosario Crocetta, chiedono la revoca della nomina della Dott.ssa Luciana Giammanco a Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Trapani. L’unanime decisione è stata presa al termine dell’odierna seduta nel corso della quale avrebbero dovuto essere approfondite le importanti quanto urgenti tematiche relative alla situazione e alle prospettive delle società partecipate, in primo luogo Airgest e Megaservice, con i dipendenti di quest’ultima che, com’è noto, sono in sciopero dallo scorso 15 gennaio lamentando, fra l’altro, il mancato pagamento di diverse mensilità oltre che le tante incertezze che gravano sul loro avvenire. Alla predetta seduta era stata regolarmente invitata a partecipare la Dott.ssa Giammanco che però, per concomitanti impegni fuori sede, così come comunicato soltanto oggi dal Segretario Generale dell’Ente al Presidente del Consiglio Provinciale, Peppe Poma, non è intervenuta.
Su espresso unanime mandato appositamente conferito in data odierna a questa Presidenza del Consiglio Provinciale dalla Conferenza dei Capigruppo e dal Consiglio di Presidenza, mi pregio comunicarLe
– si afferma nella lettera che il Presidente Poma ha trasmesso all’On. Crocetta – che nella seduta del Consiglio Provinciale di Trapani fissata per il giorno 23 gennaio p.v., sarà trattato e votato (e successivamente trasmesso alla S.V.) un ordine del giorno contenente l’esplicito invito a volere procedere alla revoca della nomina a Commissario Straordinario dell’Ente della Dott.ssa Luciana Giammanco.
La determinazione in tal senso è stata assunta, tra l’altro, all’esito del mancato adempimento di quanto ordinato e disposto dalla Sezione di Controllo della Corte dei Conti, con la deliberazione n. 247/2012/PRSP, circa l’adozione delle misure correttive previste dall’art. 1, comma 168, della Legge 266/2005, in relazione al controllo finanziario del rendiconto 2010, entro e non oltre il termine di 90 giorni (fissato per il 15 gennaio 2013). Infatti, fino ad oggi, l’Ufficio di Presidenza di questo Consiglio Provinciale non ha ancora ricevuto in trasmissione la relativa proposta di deliberazione.
Tale mancanza, nella sostanza, impedisce al Consiglio Prov.le l’assunzione delle dovute determinazioni in ordine alla partecipazione al capitale sociale delle diverse società partecipate, tra le quali spiccano, per interesse e finalità del territorio, l’Airgest S.p.A. (per la gestione dell’aeroporto e la conseguente promozione turistica del territorio) e la Megaservice S.p.A. (per la gestione dei servizi e l’indiretta salvaguardia dei livelli occupazionali della provincia), senza con ciò voler considerare di minore valenza e spicco quelle non citate singolarmente ma compiutamente individuate nei bilanci dell’Ente.
Si rappresenta altresì – conclude la nota – che le superiori doglianze espresse dalla Conferenza dei Capigruppo e dal Consiglio di Presidenza non sono le uniche, avendo questi fatto riserva di esprimere le ulteriori nel corso del dibattito consiliare della seduta sopraindicata, avuto altresì riguardo alla reiterata sottrazione da parte del Commissario Straordinario agli incontri istituzionali con il Consiglio non avendo mai partecipato ad alcuno dei lavori, benché ritualmente richiesta, in dipendenza dell’importanza e della rilevanza dei temi oggetto di confronto politico ed istituzionale.

L’UFFICIO STAMPA
(S. Ingianni)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE