PartannaLive.it


Mazara: bucate le ruote dell’auto del sindaco Cristaldi

Mazara: bucate le ruote dell’auto del sindaco Cristaldi
04 febbraio
15:10 2013

Il Primo Cittadino di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, adesso non ha dubbi: è sicuramente “sotto sorveglianza” da parte di qualche malavitoso, in quanto nel giro di pochi giorni ha subìto due diversi atti intimidatori. Dopo aver ricevuto una lettera di minacce (con all’interno il disegno di una pistola), adesso è stata la volta di un regalino alla propria auto, una macchina di grossa cilindrata posteggiata in via Castelvetrano, alla quale sarebbero stati bucati due copertoni, come gentile invito a rivedere un po’ certe scelte operate nell’amministrazione della città. Lo stesso Cristaldi avrebbe affermato che le ritorsioni contro di lui potrebbero essere ricondotte alle opere di rivalutazione del centro storico fatte all’interno della casba, e alle gare di appalto: il sindaco poi, nella giornata di mercoledi, avrebbe presentato apposita denuncia alla caserma dei carabinieri, i quali hanno già avviato le indagini per scoprire l’autore o gli autori delle intimidazioni. Cristaldi è alla guida della città da tre anni e mezzo, e il popolo mazarese gli ha spesso riconosciuto il merito per le migliorie apportate al benessere comune cittadino, e persino i tanti extracomunitari residenti a Mazara oggi possono vivere in condizioni molto migliori rispetto al passato: per questo motivo sono significative le sue parole, quando afferma che “sono segnali brutti quelli che mi sono arrivati, in quanto fin dal mio insediamento ho cercato di chiudere con il passato, creando un regime di regole, ma forse a qualcuno queste regole non piacciono. Sono sicuro che questi episodi, sono riconducibili alla nostra opera di risanamento del centro storico che ha allontanato la criminalità e gli spacciatori dalla casba, e al sistema delle gare d’appalto che adesso vengono fatte non più con i cottimi fiduciari”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE