PartannaLive.it


Trapani: si suicida per mancanza di lavoro

Trapani: si suicida per mancanza di lavoro
11 febbraio
17:32 2013

“Senza lavoro non c’è dignità”, firmato, di proprio pugno, Giuseppe Burgarella. E’ la frase che l’uomo, di 61 anni, avrebbe lasciato poco prima di avvolgere il cappio al collo e salutare questo mondo: è questa, in sistesi, l’essenza dell’insano gesto che il 10 febbraio Burgarella, operaio edile rimasto senza lavoro, avrebbe compiuto, dopo aver iscritto il proprio nome su una lista di persone da lui definite come “morte per disoccupazione”. L’uomo è stato trovato senza vita dal fratello, Giovanni, pensionato dopo una vita trascorsa prima nei cantieri e poi come sindacalista della CGIL: quest’ultimo avrebbe trovato il suicida impiccato ad una trave posta nel giardino della villetta di Guarrato, che i due condividevano. Giuseppe Burgarella era un nostalgico dei colori comunisti, e anche se definito “moderato” da molti suoi amici, in realtà per le proprie denunce aveva avuto in assegnazione dalla polizia una “tutela”. Triste il ricordo degli amici!

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE