PartannaLive.it


Il Gibellina Calcio conquista la vetta: 4-0 allo Sporting Trapani

Il Gibellina Calcio conquista la vetta: 4-0 allo Sporting Trapani
25 marzo
21:44 2013

Gibellina Trapani 1

Il Gibellina vince e convince. Ma è una domenica da brividi quella che ha visto protagonista la squadra giallo-verde e lo Sporting R.C.B., al campo Aula di Trapani. Il 4-0 finale è un risultato che da idea delle forze in gioco, anche se il primo tempo della gara è stato molto equilibrato. La seconda frazione, invece, ha visto il crollo vertiginoso dei trapanesi, a corto di fiato ed energie.
Ad inizio gara, gli spettatori hanno avuto di che divertirsi visti i due rigori parati dal super portiere gibellinese e la tenuta della squadra di casa: deludente invece l’inizio della squadra di mister Costa.
Il Gibellina scende in campo con l’ormai classico 4-3-1-2: Mirlocca in porta, Lanfranca, Daidone, D’Aloisio e Montalto in difesa, Zummo, Peppe Costa e Vito Sala nella linea a tre del centrocampo, Nicola Spina dietro le punte Simone e D’Alessandro.

Gibellina Trapani 1Come detto, partita palpitante nei 20 minuti iniziali: bella manovra del Gibellina con Claudio Lanfranca che serve Nicola Spina, il trequartista giallo-verde alza gli occhi e vede sulla corsia di destra l’inserimento di Ciccio Zummo. Questi fa partite un cross insidioso al centro senza però trovare nessun compagno pronto a metterla dentro. Lo Sporting risponde colpo su colpo: al 15’ minuto l’esterno destro in maglia rossa salta Vito Sala, entra in aria ed effettua un cross teso e basso che batte sulla mano vagante di Montalto: è calcio di rigore. Agli undici metri si presenta il centroavanti trapanese che guarda negli occhi Mirlocca, prende la rincorsa e apre il piattone: Domenico Mirlocca intuisce l’angolo ed  evita che il pallone entri in rete. Come spesso avviene però, gol sbagliato gol subito. Mister Costa pesca Simone sul filo del fuorigioco, la punta gibellinese controlla e tira: con l’aiuto del palo e la complicità del portiere avversario il pallone entra lentamente in porta. È lo 0-1 che ridà fiducia ai gibellinesi.

Gibellina Trapani 3

La partita è emozionante, sussultante ed i colpi di scena non mancheranno: al 22′ il centrale di centrocampo delle Sporting dribbla Costa che lo butta giù. Calcio di punizione da 30 metri con la palla in area di rigore gibellinese: Claudio Lanfranca, in affanno, atterra cla

morosamente un avversario: è di nuovo calcio di rigore. Il portiere Mirlocca però è in giornata di grazia e, sulla scia del portiere della nazionale Toldo che agli europei olandesi del 2000 parò due rigori nella stessa partita, compie l’impresa e mantiene il risultato invariato. A causa di un problema respiratorio, poco dopo sarà costretto a lasciare il posto al vice De Simone, ed esce dal campo sorretto  dagli applausi scroscianti del pubblico.
La prima parte di gara termina sullo 0-1.

La seconda frazione è a senso unico: i trapanesi hanno finito la benzina e non arriveranno più dalle parti della porta gibellinese, fatta eccezione per due punizioni dal limite sparacchiate alte. I ragazzi di Gibellina accelerano: fuori Zummo e dentro Mario Pecorella, fuori Armando Montalto (per infortunio) e dentro Andrea Bonasoro. Le occasioni fioccano ed il portiere trapanese è costretto a superarsi in diverse occasioni: al 55’ su Pierre D’Alessandro che spreca a tu per tu con l’estremo difensore, al 62’ su un gran tiro del solito Valentino Simone e, solo due minuti dopo, su una punizione di Nicola Spina. Gibellina Trapani 2Ma la gara è alla svolta: al minuto 70 ottimi scambi a centrocampo tra Spina, Sala e Pecorella, lancio sulla sinistra per Bonasoro che la mette in area e Peppe Costa appoggia facilmente in rete. Tre minuti dopo Valentino Simone, lanciato da Mario Pecorella, scappa al marcatore e lascia partire un bolide terra aria che si insacca facilmente. Siamo sul 3 a 0 per gli ospiti e, dalla panchina gibellinese, il giovane Antonio Messina rileva uno stanco D’Alessandro. Fuori anche Mister Costa: al suo posto entra Nino Bonino.
La manovra gibellinese prende nuova linfa: allo scadere Vito Sala vede Messina al limite, gli serve un pallone ghiottissimo. Antonio Messina stoppa, si libera del marcatore e piazza un tiraccio alla destra del portiere. La palla si insacca segnando il battesimo del gol per la giovane promessa gialloverde.
La gara termina registrando gli abbracci reciproci tra i calciatori in campo in quello che sta ormai diventando una consuetudine gibellinese in casa e fuori: è il terzo tempo, occasione che cancella l’agonismo espresso sul terreno di gioco e lascia tutti con la consapevolezza che il calcio è soprattutto sano divertimento e rispetto dell’avversario.
Complimenti a entrambe le formazioni: si è visto un buono Sporting Trapani, soprattutto nel primo tempo, con ottime manovre e buone individualità… ma il Gibellina è un’altra storia!

 Francesco Zummo e Gioacchino De Simone

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE