PartannaLive.it


Il Gibellina Calcio demolisce il Buseto: continua la corsa dei gialloverdi

Il Gibellina Calcio demolisce il Buseto: continua la corsa dei gialloverdi
09 aprile
12:24 2013

IL GIBELLINA DEMOLISCE IL BUSETO MA SI IMPONE SOLO PER 2 A 1
CONTINUA LA CORSA DEI GIALLOVERDI DI PEPPE COSTA

Gibellina_Calcio_Buseto 

La domenica si sa, è il giorno del riposo, della spensieratezza. Il Gibellina Calcio, però, non può godere di questo giorno in pieno, perché chiunque giochi contro i giallo-verdi lascia a casa i pensieri e vende la pelle a carissimo prezzo. Il Buseto, terz’ultimo in classifica, domenica scorsa è sceso in campo con il “sangue agli occhi” e ha dato filo da torcere ai ragazzi di Gibellina, per tutta la gara.

I calciatori di mister Costa si presentano in campo con un 4-3-1-2: super Mirlocca in porta, da destra a sinistra nella linea difensiva ci sono Lanfranca, Daidone, D’Aloisio e Montalto, il vertice basso del rombo di centrocampo è Bonasoro, sorpresa positiva della giornata, a destra Spina, a sinistra Sala, Costa dietro D’Alessandro e Simone. Il Buseto, in tenuta verde integrale, schiera Gandolfo tra i pali, Maranzano, Cammarata, Coppola e Vultaggio dietro, a centrocampo Scalia, Migarki, Castiglione e Francesco Maranzano, davanti Nino Morici e Vito Campo.
Gibellina_Buseto1Sin dai minuti iniziali la gara è un assolo del Gibellina che attacca continuamente e il Buseto che risponde, sporadicamente, in contropiede. Armando Montalto, sulla fascia sinistra, è in grande spolvero e i compagni, vedendolo molto ispirato, gli servono tantissimi palloni. Dalla fascia sinistra, infatti, partono spioventi sempre interessanti e pericolosi: da uno di questi, al 15’ minuto, nasce il gol del Gibellina. Valentino Simone sfrutta in pieno un’incertezza del terzino Leo Maranzano, controlla e tira: ne esce fuori una conclusione beffarda che inganna il portiere sul suo palo.
A questo punto, protagonista della partita diventa l’arbitro che fischia fuorigioco su fuorigioco ad entrambe le squadre. Al 27’ minuto Pierre D’Alessandro evita la trappola dell’off-side e va via sulla fascia sinistra:  dentro l’area mette al centro per Costa che si fa anticipare dal difensore.
Il Buseto è ordinato in campo anche se non crea molto davanti. Il Gibellina fa circolare palla, con Nicola Spina sempre pronto a verticalizzare e ad accelerare il gioco. Al 37’ lancio di Costa a superare la difesa, Simone ancora una volta stoppa e tira fuori di un soffio. Si va al riposo sull’1-0.

Nella ripresa la storia non cambia. Il Gibellina sciupa tantissime palle-gol ad inizio ripresa sia con D’Alessandro, che svirgola un pallone e manda a lato, che con Simone il quale non inquadra la porta. Il Buseto a questo punto si spinge in avanti con Ciccio Maranzano che serve Nino Morici, l’attaccante entra in area e sfida Claudio Lanfranca, il quale temporeggia portando l’avversario sull’esterno: a questo punto interviene Daidone che, nel tentativo di anticipare l’attaccante, lo colpisce in pieno sulla tibia. Calcio di rigore. Morici si presenta dal dischetto, batte alla destra del portiere, il quale riesce ad intuire l’angolo ma non a prendere la palla: è il pareggio.
Gibellina_Buseto2La tensione adesso è palpabile sia in campo che sugli spalti. Per il Gibellina il rischio di perdere il treno promozione è grosso, quindi mister Costa decide di inserire forze fresche in campo: entrano Lorenzo D’Aloisio per uno spento D’Alessandro, Bartolo Blunda al posto di un ottimo Bonasoro che, nonostante l’età, offre sempre delle prestazioni di alto livello.
Gli attacchi dei padroni di casa si fanno sempre più intensi. Il neo entrato D’Aloisio da nuova verve alle azione offensive del Gibellina, anche se, si fa trovare in più di un’occasione in posizione di fuorigioco. Il tempo scorre ma i giallo-verdi non sfondano. Il cronometro segna il 75’ minuto quando Lanfranca dalla destra, come il miglior Botticelli, pennella un cross sul petto di D’Aloisio che stoppa e di contro balzo infila il pallone sotto l’incrocio. Il Girolamo Fontana esplode in urlo di gioia complessivo.  Nonostante abbia trovato il gol, il Gibellina continua ad attaccare e crea altre due occasioni pericolose con Sala che, in entrambi i casi, sbaglia i più facili dei gol a tu per tu con il portiere. Dopo l’ennesima ciabattata alta sulla traversa Sala lascia il posto a Messina che dà più concretezza al centrocampo. Prima del triplice fischio finale, da registrare l’entrata in campo di Vito Capo nelle file giallo-verdi al posto di un applauditissimo Armando Montalto. La gara scivola via e termina sul 2-1.

Il gibellina mette un altro mattone sul castello che sta costruendo ormai da un’intera stagione. L’obiettivo è non perdere terreno sulla capolista Ligny prima dello scontro diretto del 27 Aprile.
Questa è la speranza, sta ai giallo-verdi dare concretezza al sogno.

Francesco Zummo

Gibellina_Calcio_Buseto

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE