PartannaLive.it


“Da che parte vuoi stare?”. Al via la settimana della legalità

“Da che parte vuoi stare?”. Al via la settimana della legalità
20 maggio
09:38 2013

Settimana della legalitàLa consegna del “decalogo del cittadino responsabile” all’amministrazione comunale da parte degli studenti, la commemorazione di Piersanti Mattarella nell’anniversario della nascita, ma anche un cruciverbone a squadre e festa di chiusura con teatro e musica. Ricco e variegato il programma della quarta edizione della Settimana della legalità, prevista dal 20 al 25 maggio. Oltre al Comune di Castellammare del Golfo, quest’anno la settimana della legalità è patrocinata da Confindustria Trapani, Centro Studi Don Rizzo, Libera, Libero Futuro, Coni, Centro Sportivo Italiano, Rotaract distretto 2110. Partecipano con varie attività gli istituti comprensivi Giovanni Pascoli e Giuseppe Pitré di Castellammare. Gli studenti sono chiamati a “dichiarare da che parte stare”, poiché la settimana della legalità ha come slogan “Cosa pensi di fare? Da che parte vuoi stare?”. Il progetto aderisce all’iniziativa della Federazione antiracket italiana “Fai consumo critico“, per invitare l’opinione pubblica ad orientare gli acquisti in esercizi commerciali che hanno detto no al “pizzo”. La settimana della legalità avrà inizio oggi, lunedì  20 maggio con i trofei della legalità curati dall’ associazione “arte in movimento”, previsti anche martedì 21 maggio. Nel pomeriggio di giovedì 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, il “cruciverbone a squadre” alla villa comunale, organizzato dal Centro Studi Don Rizzo e dal Distretto 2110 Sicilia e Malta del Rotaract, dall’istituto Mattarella-Dolci e dall’istituto Pitrè. Venerdì 24 maggio ci sarà la cerimonia di consegna, all’amministrazione comunale,  del “decalogo del cittadino responsabile”. A consegnarlo saranno gli studenti delle scuole castellammaresi. Sempre il 24 maggio, data in cui nacque, proprio a Castellammare del Golfo, Piersanti Mattarella, la commemorazione all’aula consiliare, del presidente della Regione siciliana ucciso per mano mafiosa. La settimana della legalità si conclude sabato 25 maggio: in pieno centro storico, in corso Bernardo Mattarella, una grande festa a chiusura delle manifestazioni. Gli studenti cureranno attività teatrali e musicali. L’istituto Pascoli, a partire dalle 16,30, al teatro Apollo, in collaborazione con il museo dei pupi siciliani, realizzerà il “teatro del mare” e la “visione in 3p”. I pupi, invece di rappresentare dame e cavalieri com’è proprio nella tradizione siciliana, sono rivistati in chiave moderna e rappresentano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che lottano contro “il boss del mare” , cioè la mafia. Sempre le classi quarte e quinte del plesso Verga e Falcone- Borsellino, rappresenteranno , con i pupi, anche Don Pino Puglisi. Nel pomeriggio del 25 maggio, in corso Mattarella, si svolgerà la manifestazione di Libero Futuro sul consumo critico. Seguirà un flash mob con Antonio Crimi ed il suo corpo di ballo A conclusione della settimana, alle 18,30, concerto musicale, alla villa comunale, a cura dell’istituto Pitrè.
Da questo link è possibile scaricare il programma completo della IV° edizione della Settimana della legalità.

IL PORTAVOCE DEL SINDACO
(Annalisa Ferrante)

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE