PartannaLive.it


Alcamo, Piano di Dimensionamento Rete Scolastica 2013-2014: il Comune presenta ricorso al TAR

Alcamo, Piano di Dimensionamento Rete Scolastica 2013-2014: il Comune presenta ricorso al TAR
06 giugno
14:01 2013

alcamoLa Giunta Comunale di Alcamo con delibera n.148 del 3 giugno ha deciso di proporre ricorso al TAR Sicilia sezione di Palermo contro il Piano di Dimensionamento della Rete Scolastica della Sicilia per l’a.s. 2013/2014 – D.A. n. 8/gab del 05.03.2013 emesso dall’Assessorato Regionale per l’Istruzione e la Formazione Professionale e pubblicato in GURS n. 17 del 05.04.2013.
Il nuovo piano regionale del dimensionamento scolastico risulta fortemente lesivo del criterio del bacino di utenza territoriale che non viene assolutamente rispettato; infatti, sono stati aggregati due istituti scolastici (IAC Mirabella e circolo didattico Montessori) il cui rispettivo bacino di utenza territoriale è del tutto disomogeneo.
In particolare si è ritenuto opportuno impugnare il D.A. su richiamato innanzi il competente TAR per illegittimità dello stesso, sia per vizi procedimentali, sia perché le istituzioni scolastiche del territorio e l’Amministrazione ritengono manifestamente illogico e contraddittorio il nuovo assetto scolastico decretato dalla Regione Sicilia per Alcamo. Peraltro questo criterio oggettivo del bacino d’utenza è stato posto dall’Assessorato come ispiratore del piano di dimensionamento proposto senza alcuna procedura di razionalizzazione, disattendendo proprio per il territorio di Alcamo le richieste espresse dal Comune e dai dirigenti scolastici coinvolti nella questione. Infatti il Comune di Alcamo in data 7 Marzo aveva manifestato il proprio disappunto sulla proposta di dimensionamento della rete scolastica del territorio di Alcamo diffidando l’assessorato regionale.
L’assessore alla Pubblica Istruzione, Gianluca Abbinanti dichiara: “E’ gravissima l’illegittimità rispetto a procedure normate da una precisa Legge, ancora più grave se ciò avviene per il mondo della Scuola che, più di ogni altro, dovrebbe essere di esempio per l’educazione delle nuove generazioni”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE