PartannaLive.it


Marsala: è scontro tra il Sindaco Adamo e le società sportive cittadine

Marsala: è scontro tra il Sindaco Adamo e le società sportive cittadine
12 luglio
17:12 2013

Adamo-Giulia2Che la realtà sportiva generale della città di Marsala stia navigando in cattive acque è già sotto gli occhi di tutti, ma adesso, dopo l’ultima decisione del Sindaco Giulia Adamo di non concedere più alle società locali la gestione dei principali impianti sportivi, è bufera. Infatti, con una presa di posizione assai discutibile, l’Amministrazione Comunale ha stabilito che le maggiori strutture sportive locali, quali, ad esempio, stadio e palazzetti dello sport, verranno utilizzati soltanto per ospitare grandi eventi, e non potranno più essere destinati all’utilizzo delle squadre marsalesi: il che suscita in città e nell’ambiente grande stupore, visto che questi costosissimi impianti in questo modo verranno sottratti a quella che poi è la loro naturale destinazione d’uso. Nello specifico, ad essere colpite al cuore sono state: la Sigel Volley Marsala, che dopo aver dovuto rinunciare per motivi economici al ripescaggio in Serie A2 (ripartirà con grande fatica finanziaria dalla B1), adesso dovrà fare a meno anche del “Fortunato Bellina“, teatro dei successi costruiti brillantemente negli ultimi anni; lo Sport Club Marsala 1912, società calcistica locale che vede sottratta la possibilità di gestire autonomamente lo stadio comunale “Nino Lombardo Agotta“, che verrà invece concesso a titolo gratuito per alcuni anni (10, 15 o 20) a enti privati per l’organizzazione di “grandi eventi di caratura nazionale ed internazionale”. Una cosa buona senza dubbio, da un punto di vista dell’immagine di Marsala nel mondo, ma il rovescio della medaglia è che, così facendo, le realtà sportive lilibetane rischiano pian piano di scomparire. Il dibattito affrontato in consiglio comunale martedì sera è stato abbastanza animato, e l’assenza del Primo Cittadino è stata in qualche modo colmata dall’operato dell’assessore allo sport, Eleonora Lo Curto, la quale ha ammesso un problema di comunicazione tra essa e il Sindaco nella gestione della situazione, affermando anche l’impossibilità di opporsi comunque ad una decisione presa dai vertici superiori dell’amministrazione cittadina: a parziale, ma poco gradita, giustificazione, la solita cantilena della necessità di tagliare le spese in un momento di crisi generale come questo, anche se comunque è stato affermato che tagliare i fondi allo sport è un errore, visto il valore che lo stesso ha sul piano sociale ed anche economico. Dure reazioni in città: il direttore generale dello Sport Club Marsala 1912, Matteo Gerardi, ha rassegnato le dimissioni ed ha indetto una conferenza stampa per questo pomeriggio alle h 18 al Lido Boeo, per consegnare la Società al sindaco.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE