PartannaLive.it


L’Europa chiama e Palermo risponde: “Presente!”

L’Europa chiama e Palermo risponde: “Presente!”
27 novembre
16:45 2013

EEN banner

La crescita, lo sviluppo e la competitività delle Piccole e Medie Imprese, oggi, non possono prescindere dall’applicazione di efficaci processi interni di internalizzazione e da un approccio sempre più orientato all’innovazione, sia essa dei processi, dei prodotti o dei modelli di business.

Certo, questo lo sappiamo già! Ma cosa fare nel concreto? A chi rivolgersi? Come riuscire a muoversi nelle odierne condizioni economiche e in un mercato che sembra pronto a stroncare, già sul nascere, le buone idee?

L’EEN (een.ec.europa.eu), acronimo di Enterprise Europe Network, è la più grande rete di servizi di assistenza gratuita che dal 2008 supporta le PMI, dislocate in 54 Paesi europei e mondiali, nella sfida continua alla competitività, all’innovazione e al trasferimento tecnologico. EEN, con il supporto dei punti italiani della rete, è in grado di offrire alle PMI del territorio diversi servizi integrati quali: individuazione di potenziali partner in altri Paesi a fini commerciali, tecnologici e di ricerca; informazioni sulle attività e le opportunità nell’ambito dell’Unione Europea, con particolare attenzione ai programmi che riguardano l’innovazione e la ricerca; aiuti per lo sviluppo di nuovi prodotti e accesso a nuovi mercati; supporto alla cooperazione tecnologica transnazionale.

La rete italiana, composta da 51 centri organizzati in 5 consorzi differenti che fanno capo alle diverse regioni del nostro territorio, ha già prodotto risultati entusiasmanti che vedono, nel biennio 2011-2012, circa 394 accordi di collaborazione commerciale, tecnologica e di ricerca conclusi tra operatori italiani e stranieri. Il nostro paese risulta quarto in Europa per partnership, dietro Germania, Regno Unito e Spagna e sale al secondo posto per le intese di tipo commerciale.

Rete EEN

Beh, certo. Ma io vivo in Sicilia! La bella notizia è che la rete EEN è presente (forse pochi lo sanno) anche in Sicilia, con BRIDG€conomies che vede nel Consorzio Arca, l’incubatore di imprese dell’Università di Palermo, uno dei principali e più attivi partner.

E in questi giorni, in occasione della settimana europea delle PMI (25-30 novembre), c’è un grande fermento perché tante sono le iniziative e le manifestazioni poste in essere per stimolare imprenditori attuali e futuri, nonché per permettere alle imprese esistenti di scambiare esperienze e svilupparsi ulteriormente.

La “EEN Days”, che a Palermo ha avuto inizio il 25 novembre con la tavola rotonda in webstreaming “La programmazione comunitaria 2014-2020: quali opportunità per le imprese?”, continuerà il 26 novembre con una sessione di training dedicata ai probabili giovani imprenditori e il 28 novembre con il seminario: “Verso L’Europa 2020: la Programmazione comunitaria e le opportunità per le imprese”, per concludersi, nell’ultimo weekend del mese, con l’attesissima “Startup weekend Palermo – Digital Evolution”.

Sw Palermo

In particolare, quest’ultimo evento, va considerato un grande traguardo per il territorio in cui viviamo. Finalmente anche a Palermo arriva la business competition su scala mondiale che, basata su un format americano, permette di dare vita alla propria idea imprenditoriale in sole 54 ore. L’interesse e la curiosità sono stati sopra ogni aspettativa. In pochissimi giorni dall’apertura delle iscrizioni, la manifestazione aveva già registrato il tutto esaurito. Segno che qualcosa si muove. Anche da noi, guidata da noi!

Niente male. L’Europa chiama e la Sicilia risponde: “Presente!”. La settimana europea delle PMI sembra così essere una buona opportunità per chi ha voglia di mettersi in gioco o vuole approfondire tematiche relative agli strumenti offerti dalla nuova programmazione europea 2014-2020, ai finanziamenti UE e alla progettazione europea.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE