PartannaLive.it


Carnevale è… Integrazione, maschere d’Africa con le mani dei migranti e dei bambini

Carnevale è… Integrazione, maschere d’Africa con le mani dei migranti e dei bambini
01 marzo
13:43 2014

carnevale_migranti-2

Sette maschere tribali dallo stile africano e i vestiti di carnevale che riprendono quelle delle tribù del continente da dove provengono la maggior parte dei migranti giunti in Sicilia. Anche attraverso il gioco e il carnevale alla “Fondazione San Vito Onlus” si fa integrazione; nella struttura di via Casa Santa a Mazara del Vallo dallo scorso Natale tre classi quinte (sezioni A, B e C) della scuola elementare “Luigi Pirandello” vivono momenti settimanali insieme ai 45 migranti ospiti della Fondazione. Qualche giorno addietro la festa di carnevale è stato l’epilogo di un altro momento di integrazione: balli, coriandoli e colori sul viso, insieme bambini mazaresi e migranti africani.

carnevale_migranti1-1Nelle settimane scorsespiega Antonella Mendolia, una delle insegnantii nostri alunni hanno prodotto con gli immigrati sette grosse maschere che riprendono quelle tribali in stile africano. Prima un consulto su internet e poi cartone e colori per realizzarle”. I bambini, invece, alla festa in maschera sono arrivati vestiti con drappi e collane, come fossero abitanti di un villaggio africano. Una ragazza immigrata ha spiegato alle insegnanti come fare i turbanti di stoffa.

Dall’inizio dell’anno scolastico coi bambini abbiamo fatto un percorso di letture mirate e quando domandammo loro cosa ne pensavano degli immigrati ci dissero che avevano un pò paura. Ecco perché a Natale siamo venuti in Fondazione per un momento di convivialità insieme. Da allora è cambiato tuttoammette Antonella Mendoliae i bambini hanno capito che con questi nostri fratelli migranti abbiamo soltanto diverso il colore della pelle. Per il resto siamo uguali a loro”. Da questi incontri settimanali ne è nata una bella storia d’integrazione, vissuta anche dalle operatrici della Fondazione, che già a Natale hanno collaborato con gli immigrati per realizzare l’albero della solidarietà esposto in Cattedrale.

Si terrà domani (sabato 22), con inizio alle ore 16,30, presso l’aula magna dell’Istituto di Stato “A. Damiani” di via Trapani n. 218 a Marsala, la tavola rotonda sul tema “La Chiesa per la scuola: corresponsabilità educative”, organizzato dalla Pastorale scolastica, il Servizio Irc (insegnanti di religione), la Pastorale familiare e il Servizio di Pastorale giovanile. Due le sessioni dei lavori. La prima su “Luci ed ombre nella scuola di oggi”, alla quale interverranno: Domenico Pocorobba, dirigente scolastico dell’istituto che ospita il convegno, i coniugi Caterina Greco (giudice) e Manfredo Spadaro (farmacista), Anna La Melia, docente al liceo “G.G.Adria-G.Ballatore”, Letizia Vaiana, studentessa del liceo scientifico “M. Cipolla” di Castelvetrano. La seconda sessione è dedicata al tema “Prospettive per la scuola di domani”, con Lucrezia Stellacci, già capo dipartimento dell’istruzione del Miur e attuale direttore generale dell’Invalsi, Marco Anello, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, Rosalba Candela, presidente nazionale Uciim. Concluderà il Vescovo monsignor Domenico Mogavero. Modera: Dora Polizzi. Informazioni: 0923.902721 oppure 393.9710921. Nell’ambito della formazione sull’anno liturgico, domenica (23 febbraio), dalle ore 16, presso il Seminario vescovile di piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, si terrà l’incontro per analizzare il tempo liturgico della Quaresima. L’incontro sarà coordinato da don Nicola Altaserse. Si parlerà anche della festa Si terrà domani (sabato 22), con inizio alle ore 16,30, presso l’aula magna dell’Istituto di Stato “A. Damiani” di via Trapani n. 218 a Marsala, la tavola rotonda sul tema “La Chiesa per la scuola: corresponsabilità educative”, organizzato dalla Pastorale scolastica, il Servizio Irc (insegnanti di religione), la Pastorale familiare e il Servizio di Pastorale giovanile. Due le sessioni dei lavori. La prima su “Luci ed ombre nella scuola di oggi”, alla quale interverranno: Domenico Pocorobba, dirigente scolastico dell’istituto che ospita il convegno, i coniugi Caterina Greco (giudice) e Manfredo Spadaro (farmacista), Anna La Melia, docente al liceo “G.G.Adria-G.Ballatore”, Letizia Vaiana, studentessa del liceo scientifico “M. Cipolla” di Castelvetrano. La seconda sessione è dedicata al tema “Prospettive per la scuola di domani”, con Lucrezia Stellacci, già capo dipartimento dell’istruzione del Miur e attuale direttore generale dell’Invalsi, Marco Anello, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, Rosalba Candela, presidente nazionale Uciim. Concluderà il Vescovo monsignor Domenico Mogavero. Modera: Dora Polizzi. Informazioni: 0923.902721 oppure 393.9710921. Nell’ambito della formazione sull’anno liturgico, domenica (23 febbraio), dalle ore 16, presso il Seminario vescovile di piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, si terrà l’incontro per analizzare il tempo liturgico della Quaresima. L’incontro sarà coordinato da don Nicola Altaserse. Si parlerà anche della festa diocesana dei ministranti (24 aprile) e del pellegrinaggio a Roma (29 aprile-1 maggio) dei ministranti e delle loro famiglie.

Il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Mons. Domenico Mogavero

La testimonianza dell’accoglienza e dell’integrazione è nella semplicità di queste azionidice il Vescovo, monsignor Domenico Mogaverodove i bambini di Mazara del Vallo raccontano coi loro sorrisi e i loro abbracci coi migranti il vero volto di un umanesimo mediterraneo”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE