PartannaLive.it


Rischio licenziamento per i 32 dipendenti dell’ipermercato del centro commerciale Belicittà.

Rischio licenziamento per i 32 dipendenti dell’ipermercato del centro commerciale Belicittà.
07 gennaio
11:28 2018

Non c’è pace per l’ipermercato presente all’interno del centro commerciale Belicittà di Castelvetrano. Circolano infatti voci su un eventuale licenziamento collettivo che dovrebbe “colpire”, a breve, i 32 impiegati del suddetto locale. La causa che avrebbe scatenato tale decisione, sarebbe da attribuire ad un vero e proprio braccio di ferro tra la Esse Emme e l’Agenzia dei Beni Confiscati, che gestisce la struttura. Come ha dichiarato Mimma Calabrò, segretario della Fisascat Cisl, questa decisione segue la fine del contratto di affitto di ramo d’azienda stipulato con la Gricoli Distribuzione srl. Da diverse settimane infatti, i lavoratori, tramite il sindacato, hanno cercato di contattare l’Azienda, preoccupati per la situazione del punto vendita, che vede scaffali vuoti, non più riforniti, difficoltà nel pagare gli stipendi. La Esse emme, spinta dall’Agenzia dei Beni confiscati ad entrare nel circuito Belicittà, a fronte del “quadro appena descritto”, non sembra più interessata a tenere l’ipermercato. In realtà, secondo alcune indiscrezioni, pare che nell’iniziale contratto fossero previsti degli impegni, secondo cui la Esse Emme avrebbe dovuto assumere gli operai della Gricoli Distribuzione in cambio della gratuità dei locali, cosa che adesso i nuovi vertici dell’Agenzia contestano. A giorni dovrebbe esserci un incontro tra i sindacati per discutere della situazione e per cercare di salvaguardare il futuro di questi 32 dipendenti.

Valentina Mirto

Amante della scrittura, abile disegnatrice, scrive per “Il Giornale di Sicilia”. Si definisce una ragazza con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE