PartannaLive.it


Castelvetrano, la Folgore risponde a Perricone del Movimento ‘Liberi e Indipendenti’. Gravi “infondatezze e calunnie”

Castelvetrano, la Folgore risponde a Perricone del Movimento ‘Liberi e Indipendenti’. Gravi “infondatezze e calunnie”
08 Febbraio
12:18 2019

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa ricevuta dalla FCD Folgore – Cinque Torri di Castelvetrano a firma del presidente Vitaliana Ingoglia.

«In relazione a quanto esposto in un comunicato stampa del “Movimento Liberi e Indipendenti” di Castelvetrano, rappresentato dal sig. Luciano PERRICONE candidato a sindaco con il suddetto Movimento, la nostra società ritiene opportuno ripondere alle infondatezze e alle calunnie avanzateci, facendo chiarezza sui fatti.

Nel suddetto comunicato, il PERRICONE, invita il comune di Castelvetrano, nella persona del commissario straordinario Dott. Salvatore CACCAMO, “a verificare con urgenza -lo stato di manutenzione del manto erboso e del complesso sportivo in generale dello stadio ‘Paolo Marino’ di Castelvetrano -, in quanto continua lo stesso PERRICONE, – ho preso atto personalmente, nel corso dell’ultima gara interna della squadra sportiva Folgore, che attualmente gioca nel campionato di Promozione, dello stato di particolare degrado del manto erboso del “Paolo Marino” e di altri ambiti della struttura comunale” .

Ora, o il sig. Perricone è riuscito a mimetizzarsi tra la gente sfuggendo così all’occhio umano, oppure non si è mai presentato allo stadio, com’è effettivamente.

La società inoltre, rappresentata dalla presidente Vitaliana Ingoglia, nonché attuale affidataria dell’impianto sportivo “Paolo Marino”, si riserba considerando la gratuità dell’attacco da Lei avanzato, di porle alcune domande; innanzitutto, perché piuttosto che pensare alle condizioni del manto erboso, non pensa all’azione di OSTRUZIONISMO, che per ben undici mesi la società ha dovuto subire da parte del comune, a cui tra l’altro Lei apparteneva tempo addietro?

Ma soprattutto, dov’era quando lo stesso comune che aveva dichiarato inagibile l’impianto, permetteva l’ingresso ai bambini delle scuole, o permetteva di giocarvi partite (per rispolverare la memoria, il match tra Magistrati dello scorso 19 maggio), senza particolari permessi e/o concessioni?

Sia chiaro, con le nostre domande non vogliamo metterci contro nessuno, ma da modeste persone, mettiamo in discussione le cose a cui non siamo riusciti a dare una risposta. Per dovere di cronaca inoltre, a testimonianza della trasparenza e dell’onestà, intellettuale sopratutto, di questa società volevamo renderla partecipe di come, nonostante gli ostacoli e i soprusi subiti, la dirigenza sia riuscita nel tempo record di cinque giorni, ad effettuare non solo tutti i lavori necessari all’impianto e al più famoso manto erboso per una spesa complessiva di circa 50 mila euro, ma ad ottenere anche tutti i permessi e le licenze necessarie rilasciate dalla Commissione Pubblici Spettacoli, del comune di Castelvetrano.

Ma lei, caro sig. Perricone, dov’era? Probabilmente, non c’era neanche quando la SUA città chiedeva a gran voce la riapertura dello stadio simbolo del calcio castelvetranese, teatro di battaglia della gloriosa società della Folgore! E non ci sembra di averla vista neppure tra i tanti Castelvetranesi che hanno dato supporto e sostegno e ai quali abbiamo restituito il calcio, quello vero però; fatto di sani valori e princìpi.

Accingendoci a conclusioni, siamo comunque ben lieti di informarla che siamo disponibili a far controllare nuovamente l’intera struttura, a chiunque ne abbia le competenze necessarie. Ricordandole però che l’erba, purtroppo, specialmente se quella naturale, segue un preciso ciclo e, a maggior ragione durante la stagione invernale caratterizzata da forti piogge e addirittura da nevicate, tende a rovinarsi e di conseguenza a morire; ahimè nessuno di noi compreso Lei, malgrado tutti gli sforzi possibili, può interrompere il naturale decorso del tempo e interferire con esso, per far arrivare direttamente la primavera, quando sicuramente ci premureremo ad intervenire per ripristinare le condizioni del terreno di giuoco.

La nostra, caro sig. Perricone, è una società giovane; siamo il vento di cambiamento che molti cittadini e appassionati di sport aspettavano! Accettiamo le sconfitte sia in campo che fuori; perché la vera forza di un gruppo, la si vede proprio in questo: rialzarsi dopo essere caduti, traendone insegnamento. Accettiamo le critiche, purché costruttive, sopportiamo ma non abbasseremo la testa di fronte a nessuno. Questa squadra nasce da un progetto di cuore, siamo arrivati in questa città in punta di piedi, ma LOTTEREMO, L’OTTERREMO e, soprattutto, VINCEREMO!!»

Michele Simplicio 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE