PartannaLive.it


Castelvetrano, arrestato un nigeriano. Perquisizione al Centro d’accoglienza

Castelvetrano, arrestato un nigeriano. Perquisizione al Centro d’accoglienza
18 maggio
14:21 2017

CASTELVETRANO. Nel corso di un servizio perlustrativo, i militari della Stazione di Marinella e del Nucleo operativo radiomobile hanno sorpreso un ragazzo nigeriano Elimihe Osagie, di 27 anni in possesso di 30 grammi di marijuana. Il giovane è attualmente residente nel Centro di accoglienza “La locanda”, si aggirava nella contrada Latomie nella quale sotto un sasso ha nascosto un portamonete con all’interno la sostanza stupefacente suddivisa in 10 dosi pronte per la vendita. Dopo la perquisizione da parte degli uomini dell’Arma, al giovane è stato ritrovato un altro quantitativo di marijuana e 90 euro mentre nella camera della struttura dove lo stesso risiede è stato trovato materiale da taglio e confezionamento. Posto tutto il materiale sotto sequestro, l’arrestato, dopo le formalità di rito e come disposto dalla Procura della repubblica di Marsala,il ragazzo è stato trattenuto al Comando Stazione fino alla celebrazione del giudizio direttissimo.
L’operazione riconferma che l’ingente flusso di stupefacenti, presente anche a queste latitudini, che è opportuno combattere con la repressione giudiziaria e con la consapevolezza della collettività tutta, crea danni a volte permanenti su giovani e giovanissimi ignari delle conseguenze a cui vanno incontro.

Non è il primo caso in cui dei giovani ospiti presenti sul territorio vengono trovati in possesso di tale sostanza, un particolare questo che rivela come gli immigrati finiscono nella rete di chi della droga ne ha fatto una attività lavorativa senza volere talvolta escludere l’inefficacia delle perquisizioni interne alle stesse strutture e la mancanza di attività ricreative che coinvolgano i giovani richiedenti asilo.

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Banner

Seguici su Facebook

Banner

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE