PartannaLive.it


Ospedale Castelvetrano: nuova tecnica chirurgica per l’artrosi all’anca

Ospedale Castelvetrano: nuova tecnica chirurgica per l’artrosi all’anca
07 novembre
14:38 2012

Una nuova tecnica chirurgica adottata dall’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano, permetterà di curare in maniera meno traumatica l’artrosi all’anca. Questa importante novità in campo chirurgico, importata dal nosocomio di Bassano del Grappa (Vicenza), consente un tipo di intervento mini invasivo con accesso anteriore, riuscendo a rendere meno traumatica l’applicazione protesica, riducendo i dolori post operatori, permettendo un recupero di deambulazione precoce.
L’impianto dell’articolazione artificiale viene effettuato quando i soggetti, anziani o anche più giovani, presentano casi di degenerazione dell’anca per via della presenza di artrosi o altre patologie articolari o legate a eventi traumatici.

Per i pazienti il risvolto positivo è che già il giorno dopo l’intervento chirurgico possono camminare, e con un periodo di necessaria riabilitazione possono ritornare a standard precedenti alla malattia in breve tempo.
Molto soddisfatti per l’adozione di questa nuova tecnica si dicono il commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale  Enrico De Nicola ed il responsabile del reparto di traumatologia e ortopedia dell’ospedale belicino Bartolomeo Lupo, che una settimana fa ha utilizzato le nuove conoscenze in operazioni alle quali sono stati sottoposti tre pazienti.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE