PartannaLive.it


Megaservice: il Commissario Giammanco approva la messa in liquidazione della società

Megaservice: il Commissario Giammanco approva la messa in liquidazione della società
22 gennaio
19:00 2013

Facendo seguito a quanto deciso ieri dall’assemblea straordinaria della Megaservice S.p.A., il Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Trapani, Dott.ssa Luciana Giammanco, ha approvato e trasmesso oggi al Consiglio Provinciale la proposta di deliberazione per lo scioglimento e la messa in liquidazione della Società partecipata, ai sensi del 4° comma dell’art. 2484 del Codice Civile. Su questa proposta di deliberazione il Collegio dei Revisori dei Conti ha già espresso parere favorevole.

In pratica, la Dott.ssa Giammanco, ha assunto le risultanze della predetta assemblea straordinaria in esito alla quale è stato deliberato: di prendere atto della impossibilità del socio unico di procedere, alla data odierna, al ripianamento delle perdite (euro 1.853.410,00 alla data del 31 ottobre 2012) illustrate dal Presidente della Megaservice, Avv. Girolamo Signorello; di sciogliere la Società e di porla in liquidazione, subordinatamente alla condizione sospensiva del conseguimento di delibera del Consiglio Provinciale che tanto autorizzi entro la vigente sessione dei lavori consiliari, e cioè, entro il trenta gennaio duemilatredici, con conseguente inefficacia della proposta deliberazione nel caso in cui lo stesso Consiglio Provinciale non deliberasse entro il predetto termine; di nominare, ora per quando lo scioglimento e la messa in liquidazione della società diverranno efficaci, un Collegio di Liquidatori, composto da due membri, a far parte del quale sono stati nominati, con efficacia differita al momento in cui la società sarà stata effettivamente sciolta e posta in liquidazione, l’Avv. Pietro Bruno del Foro di Trapani ed il Dott. Giuseppe Mazzeo di Palermo. Deliberato altresì di dare mandato, ora per quando diverrà efficace la nomina dei suoi componenti, al Collegio dei Liquidatori di proporre, prioritariamente, ai creditori della società un concordato preventivo; di raccomandare caldamente, stante quanto precede, all’organo amministrativo di non porre in essere, nelle more della adozione di una deliberazione da parte del Consiglio Provinciale di Trapani, alcun atto pregiudizievole per gli interessi dell’Ente socio unico, ai sensi dell’art. 2486 del Codice Civile.

Da evidenziare ancora che dall’apposita relazione redatta dai Dirigenti del 1° e 3° settore su richiesta del Commissario Luciana Giammanco, si evince, tra l’altro, che la via dello scioglimento della Megaservice risulta obbligata al fine di evitare il protrarsi di una gestione antieconomica, con serie ripercussioni negative sugli equilibri di bilancio dell’Ente Provincia.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE