PartannaLive.it


Belice Ambiente: intervengono i sindaci di Mazara e Castelvetrano, evitato il blocco di raccolta dei rifiuti

Belice Ambiente: intervengono i sindaci di Mazara e Castelvetrano, evitato il blocco di raccolta dei rifiuti
14 febbraio
17:45 2013

Scongiurato, almeno per il momento, il blocco della raccolta dei rifiuti da parte della Belice Ambiente S.p.A nell’ambito ATO TP/2, grazie all’azione congiunta del sindaco di Mazara del Vallo Nicola Cristaldi, che ha permesso il rifornimento di carburante dei mezzi della società, e del sindaco di Castelvetrano Felice Errante, che ha autorizzato un mandato di 254 mila euro, che sarà utilizzato per il ristoro parziale dei fornitori di beni e servizi essenziali per l’attività svolta dalla Belice Ambiente in Liquidazione.

“La situazione rimane di estrema gravità – dichiara il Liquidatore Nicola Lisma – e il rischio del blocco del servizio é sempre imminente. Si è adottata una soluzione tampone che garantirà la raccolta dei rifiuti per qualche giorno, ma se non si troveranno soluzioni tali da permettere il pagamento degli emolumenti ai dipendenti e la regolarità del pagamento ai fornitori, il blocco della raccolta è solamente rinviato”. “L’ordinaria amministrazione – aggiunge Lisma – costa alla società 1 milione e 300 mila euro al mese. Ci sono tutti i debiti che ci trasciniamo dal passato che non fanno altro che produrne altri. Rinnovo l’appello ai soci e alle Istituzioni affinché adottino quegli atti necessari ad evitare l’insorgenza igienico-sanitaria nel territorio degli 11 Comuni dell’Ato”.

Nel corso dell’assemblea dei soci si è  appurato che la problematica legata ai pignoramenti presso le tesorerie comunali non è di facile soluzione, pertanto società e Comuni si opporranno per le vie legali al fine di sbloccare la situazione e permettere i pagamenti alla Belice Ambiente

(Fonte:Gds.it)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE