PartannaLive.it


Triscina: verranno demolite 300 case vicino al mare

Triscina: verranno demolite 300 case vicino al mare
27 luglio
15:45 2013

Triscina: Per 300 case abusive è scattata l’ora X e presto verranno demolite,  dopo la sentenza definitiva da parte del Tribunale. Sono le case della fascia dei 150 metri, per esse, definite insanabili, entreranno quanto prima in azione le pale meccaniche. Le prime case potrebbero già essere abbattute nel mese di ottobre. Il protocollo d’intesa firmato nei giorni scorsi a Trapani per la demolizione dei manufatti abusivi segna un momento storico e pone fine ad una sequela di atti amministrativi e giudiziari. Le case sono state tutte costruite dopo il 1976, anno in cui lo Stato si dota di una legge urbanistica, recepita successivamente alla legge Galasso del 1985, che poneva il limite dei 150 metri dal mare per ottenere la licenza edilizia. Tale distinzione è attualmente il pomo della discordia tra tecnici e pubblica amministrazione.

Il compito è gravoso. Demolire 300 abitazioni comporterà un notevole costo, compreso lo smaltimento di decine di migliaia di metri cubi di materiale da trasferire nelle discariche autorizzate.
Le spese saranno a carico del Comune se i proprietari non provvederanno con fondi propri. L’amministrazione si rifarà sui cittadini coinvolti e gli ex titolari dell’abitazione perderanno anche il diritto di proprietà sui terreni. Se invece, gli attuali possessori, dovessero provvedere direttamente alla demolizione, rimarrebbero titolari delle aree rimaste.

Come ha dichiarato il sindaco di Castelvetrano. Avv. Felice Errante, è preciso intendimento dell’Ente proseguire il percorso che porterà alle demolizioni di quegli immobili oggetto di sentenza penale definitiva.  

(Fonte: Gds)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE