PartannaLive.it


Al via l’Albergo diffuso in centro e nei borghi marinari

Al via l’Albergo diffuso in centro e nei borghi marinari
02 gennaio
17:49 2014

castelvetrano_02Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, rende noto che i proprietari di immobili siti  nel centro storico  e nella borgata di Marinella potranno trasformare le loro abitazioni in alberghi diffusi. La Regione Siciliana, infatti, ha pubblicato la Legge Regionale n°11 che reca le  Norme per il riconoscimento dell’albergo diffuso in Sicilia. La legge mira al rilancio dei centri storici delle città e dei borghi, con la possibilità di creare attività complementari al turismo tradizionale e,  in considerazione che le caratteristiche del nostro territorio ben si prestano a tali attività, può configurarsi come un interessante strumento per lo sviluppo locale.  La legge prevede la dislocazione di alloggi ricettivi nelle abitazioni del centro storico e dei borghi marinari e rurali, dotati di locali adibiti a spazi comuni per gli ospiti (ricevimento, sale comuni, bar, punto ristoro), nelle vicinanze. “Si comprende come tale norma potrà contribuire al recupero del patrimonio edilizio dei centri storici ed incentiverà l’economia del cuore della città e della borgata marinara – afferma il Sindaco – si potrà destagionalizzare ed arricchire l’offerta turistica ed al contempo offrire nuove opportunità occupazionali, per tale motivo abbiamo allestito un apposito ufficio, presso i locali degli uffici tecnici di via della Rosa, per fornire maggiori informazioni ed i dettagli sulle modalità d’intervento, a coloro che fossero interessati – conclude Errante – già dalla prossima settimana ci si potrà rivolgere al responsabile del 3° Servizio, nelle giornate e negli orari di ricevimento, o semplicemente chiamando il numero 0924.909622

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE