PartannaLive.it


31° campo internazionale per la protezione di rapaci e cicogne in migrazione: dal 19 aprile al 18 maggio

31° campo internazionale per la protezione di rapaci e cicogne in migrazione: dal 19 aprile al 18 maggio
26 febbraio
14:21 2014

logo MAN piccolo grigioDal 19 aprile al 18 maggio 2014 si svolgerà il 31° campo internazionale per la protezione dei rapaci e le cicogne in migrazione sullo Stretto di Messina.

INFORMAZIONI PER I PARTECIPANTI

periodo: 19 aprile – 18 maggio 2014;

località: Monti Peloritani (Messina);

alloggio: in una casa dell’Azienda Foreste Demaniali, situata lungo la rotta migratoria;

materiale necessario: sacco a pelo, binocolo, abbigliamento da montagna, occhiali da sole, creme solari;

clima: estremamente variabile, anche nel giro di poche ore, dal freddo pungente al caldo quasi estivo, si va dal livello del mare fino a oltre 1000 m di quota, quasi sempre in presenza di vento anche forte;

attività: dal mattino fino al tramonto, si presidiano le località dove è previsto che si concentri il passaggio dei migratori, con pranzo al sacco. La sera si cena alla base del campo. A seconda del vento e delle condizioni meteorologiche, si potrà assistere a una grandiosa migrazione di rapaci (in alcuni casi anche con migliaia di individui in un solo giorno) oppure si potrebbero avere giorni con passaggio molto scarso. Si possono avere ottime osservazioni e occasioni fotografiche e si può imparare l’identificazione delle varie specie grazie all’aiuto degli ornitologi più esperti. Negli ambienti circostanti è possibile osservare varie altre specie poco comuni altrove, come la Magnanina, la Sterpazzolina, il Passero solitario, lo Zigolo muciatto, la Coturnice. Per gli appassionati di botanica, varie specie di orchidee spontanee; sui monti Peloritani sono state censite circa 1.500 specie diverse di piante. In alcune giornate i punti di osservazione si spostano a livello del mare, dove è possibile osservare specie marine e acquatiche tra cui Berte maggiori e Berte minori, Beccapesci, Gabbianelli, Gabbiani corsi, rosei, aironi; con un pò di fortuna si potranno vedere Delfini, Capodogli e Balenottere. A richiesta, sarà possibile effettuare delle escursioni guidate sull’Etna, o sui Monti Nebrodi dove nidificano l’Aquila reale e una colonia di Grifoni, oppure presso la splendida Riserva Naturale di Vendicari.  E’ anche possibile effettuare un corso di primo soccorso agli animali selvatici ed effettuare uno stage formativo presso il Centro Recupero della Fauna Selvatica di Messina.

Il numero massimo è limitato a 20 a partecipanti. Le associazioni provvedono a vitto, alloggio e spostamenti in loco; il Campo non gode di finanziamenti, per questo ai partecipanti è richiesto un contributo giornaliero di 20 euro.

COME RAGGIUNGERE IL GRUPPO

In treno: tutti i treni a lunga percorrenza fermano alla Stazione Centrale di Messina, subito dopo l’attraversamento dello Stretto in traghetto.

In aereo: l’aeroporto di Reggio Calabria è più vicino, ma l’aeroporto di Catania offre collegamenti migliori. Dall’aeroporto di Catania partono frequenti autobus verso Messina (stazione bus di piazza Cavallotti); gli orari di partenza possono essere controllati sul sito delle autolinee SAIS. L’aeroporto di Reggio Calabria è collegato al porto di Messina per mezzo di autobus o nave; gli orari del servizio, in coincidenza con i voli in arrivo, si possono controllare sul sito dell’aeroporto.  Una volta giunto a Messina, mettersi in contatto con uno dei numeri indicati sotto. A seconda della situazione,c’è la possibilità di essere prelevati a Messina (stazione centrale o stazione degli autobus) o chiedere di prendere un autobus urbano per l’avvicinamento ai posti di osservazione. In questo caso, gli autobus partono dalla stessa stazione di piazza Cavallotti, che dista poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria.

In auto: dalla penisola con il traghetto o dalla Sicilia (uscite autostradali di Villafranca Tirrena o Messina Boccetta), potrai raggiungere direttamente il gruppo presso i posti di osservazione, seguendo le indicazioni fornite telefonicamente per telefono.

Per maggiori informazioni puoi; visitare il sito www.migrazione.it; s crivere alle seguenti mail mediterraneanatura@alice.it, a.giordano@wwf.it, debric@tin.it; chiamare i numeri 3358422029 – 3297696176  

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE