PartannaLive.it


Cantine aperte da Cantina Corbera, prima edizione

Cantine aperte da Cantina Corbera, prima edizione
16 Maggio
15:13 2014

corbera cantine aperteSanta Margherita del Belice. I 700 soci di Cantina Corbera aprono le porte della loro cantina e festeggiano l’adesione all’Associazione Movimento Turismo del Vino avvenuta nei giorni scorsi.

Complici le belle giornate si ha sempre più voglia di camminare e di stare a contatto con la natura. Perché non approfittare della temperatura ancora mite per fare una passeggiata tra i vigneti di Cantina Corbera e passare un po’ di tempo insieme ai viticoltori del Belìce?

Per la prima edizione di Cantine Aperte, Cantina Corbera ha previsto un ricco programma di degustazioni di cibi del territorio: vastedda del Belìce, olive Nocellara del Belìce, dolci tipici, buffet a cura dell’Istituto Alberghiero di Castelvetrano, cooking show, degustazioni dei vini della linea Corbera, degustazioni guidate, Giana Guaiana con “Canti dalla Sicilia e da altre terre del Mediterraneo” e tanto altro.

Un’opportunità per i soci di aprire le porte della realtà vinicola più importante della valle del Belìce e far conoscere a tutti gli appassionati e gli amanti del vino di qualità i propri segreti.

Faranno da cornice della manifestazione la mostra fotografica: “LA MIAVENDEMMIA: uomini, terra, passioni” con alcune fotografie inedite scattate dalla fotografa menfitana Chiara Quartararo, durante la vendemmia 2013 e la mostra di fumetti: “Vigne e Vignette”.

La manifestazione si avvale del sostegno dei Comuni di Santa Margherita di Belìce e Montevago, le Terre del Gattopardo.

Visite in cantina: Prenota il tuo tour

Per tutta la giornata di sabato 24 maggio, dalle ore 10.30 alle 18.30, sarà possibile visitare la Cantina Corbera. Per questioni organizzative i gruppi possono prenotare inviando una mail ad angelamariaganci@cantinacorbera.it o chiamare il numero 392 9736493.

Degustazione dei vini della Linea Corbera

In questo territorio così vocato e variegato, Cantina Corbera coltiva sia i più tradizionali vitigni autoctoni sia gli internazionali, che qui si presentano con un carattere fortemente distintivo. Dalle uve che crescono nei vigneti siti nelle Province di Agrigento, Trapani e Palermo, nasce una linea di vini monovarietali in cui le singole uve si esaltano in purezza. La linea di vini Corbera si compone dei vitigni siciliani più rappresentativi, Grillo, Inzolia, Catarratto, Nero d’Avola, caratterizzati da una forte personalità e, dagli internazionali, Syrah, Merlot e Chardonnay.

All’interno della rinnovata sala degustazione si svolgeranno, alle ore 11.00 e alle ore 16.30, due degustazioni guidate di vini Corbera. La prima di vini autoctoni bianchi, dal titolo “Monovarietali di Sicilia a confronto: Grillo, Inzolia e Catarratto”; la seconda “I rossi di Corbera: Nero d’Avola, Syrah e Nero d’Avola/Merlot” entrambe a cura dell’enologo Roberto Arienti.

Mostra fotografica: “LA MIAVENDEMMIA: uomini, terra, passioni” e Mostra di fumetti: “Vigne e Vignette”

I veri protagonisti del lavoro di una cantina cooperativa sono i soci. Sono 711 uomini, di età dai 21 agli 85 anni, la vera forza di Cantina Corbera. Essi coltivano con amore, passione e dedizione in ogni stagione, la terra e i vigneti, e si prendono cura dei frutti che la natura dona. Sono loro i veri responsabili del miracolo che ogni anno accade: produrre vini di ottima qualità rispettando la tradizione e il patrimonio paesaggistico. Una mostra fotografica pensata per i soci, i quali rappresentano l’anima dell’azienda. Uomini e volti che sanno di lavoro, di saggezza, di buonsenso e di amore per le terre tutte ubicate nella Valle del Belìce.

E ancora un altro momento dedicato all’arte sarà la mostra dal titolo “Vigne e Vignette” con fumetti inerenti la vendemmia e il vino, fruibile tutta la giornata negli spazi esterni della cantina.

Previsto accreditamento per i giornalisti da effettuare inviando la richiesta all’indirizzo rosauradicaro@gmail.com o telefonando al numero 328 8870997 entro il 23 maggio.

Il ticket al pubblico sarà di 2.50 Euro. I bambini, fino a 12 anni, entreranno gratuitamente.

Cantina Corbera nasce nel 1971, all’indomani del tragico terremoto che, nel 1968, distrusse la Valle del Belìce. Oggi più di 700 soci coltivano con cura 1700 ettari di vigneto posti sulle colline della Valle del Belìce, tra i comuni di Santa Margherita di Belìce, Montevago e Contessa Entellina. Produce circa 700.000 bottiglie che commercializza in tutto il territorio nazionale e all’estero, e vino prodotto per un totale di 75.000 hl. Tra i vini in bottiglia vi sono monovarietali e blend, provenienti da varietà autoctone come il Grillo, l’Inzolia, il Catarratto e il Nero d’Avola e il Nerello Mascalse coltivati con l’amore e la passione dei soci della Corbera. Coltivati anche vitigni internazionali come Chardonnay, Syrah e Merlot che ben si adattano al nostro terroir. Quattro le linee di prodotto presenti nel canale on trade e nella Grande Distribuzione Organizzata: Corbera, Le Contrade, Isola d’Oro e Filangeri hanno il compito di rappresentare in Italia e all’estero i valori portanti dell’azienda: territorio, storia, comunità, vocazione viticola e tradizione.

Giana Guaiana è una cantante di origini trapanesi, palermitana d’adozione. Inizia la sua formazione artistica in ambito teatrale, dedicandosi poi alla ricerca di canti tradizionali siciliani e di altre terre del mediterraneo e costituendo un repertorio di cui ha curato gli arrangiamenti per voce e chitarra.

Il repertorio, che nel tempo si è arricchito di composizioni originali, comprende soprattutto canti d’amore sacro e profano e canti legati alla tradizione dei cantastorie.

Nel 2009 autoproduce il disco ” ‘A giostra”, apprezzato da Giovanna Marini.

Nel 2010 compone il brano “Il volo” per la casa discografica “Zone di Musica”.

Nell’estate del 2010 viene invitata da Angelo Branduardi a cantare ” ‘A giostra”(rielaborazione in siciliano del suo brano ” La giostra”) durante una tappa del suo tour in Sicilia.

Riceve la targa “Ricordando Rosa Balistreri” e nel febbraio 2011, a Foggia, il Premio Matteo Salvatore patrocinato, fra gli altri, dal Club Tenco Sanremo.

Nel novembre del 2011 viene invitata al teatro Metropolitan di Catania a  cantare il brano “ Il volo” in occasione del “V Premio Angelo D’Arrigo” dividendo il palco con Angelo Branduardi, i Lautari, i Fratelli Napoli.

Dall’aprile del 2010 al gennaio del 2012 “esporta” il proprio repertorio mediterraneo in Svezia, effettuando diversi concerti in collaborazione con i jazzisti Anders Petterson e Sten Rönbeck e riscuotendo un certo successo di pubblico e di stampa.

Nel 2012 collabora con la Piccola Orchestra Malarazza. Dal 2013 si esibisce in duo con Pippo Barrile (voce dei Kunsertu) proponendo un repertorio di canti dialettali antichi e moderni, tradizionali e autografi; consolida la lunga collaborazione con Bruna Perraro nel duo Todo Cambia, continua ad esibirsi da sola con il repertorio di canti siciliani e di altre terre del mediterraneo.

Collaborazioni: Lino Costa, Mondorchestra, Toti Pumpo, Christian Sgarella, Malapizzica, Nicola Briuolo, Specimen Teatro, Nando Citarella, Lia Rocco, Andrea Zulini, Bruna Perraro, Ramashanty Cappello, Salvatore Coppola, Gaetano Celano, Alessandro Orlando Graziano, Anders Pettersson, Sten Rönbeck, Claudio Prima, Antonio Presti, Jamal Ousseini, Arcidonna Palermo, Compagnia Marionettistica Fratelli Napoli, Giovanni Costantino, Piccola Orchestra Malarazza, Pippo Barrile, Nati a Sud.

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE