PartannaLive.it


Santa Ninfa: Tesoretto di un milione di euro da riaccertamento residui

Santa Ninfa: Tesoretto di un milione di euro da riaccertamento residui
31 maggio
11:03 2014
Lombardino

Il Sindaco di Santa Ninfa, Giuseppe Lombardino

Un riaccertamento straordinario dei residui attivi (crediti vantati) e passivi (debiti da pagare), operato dagli uffici del Comune di Santa Ninfa nei giorni scorsi, ha portato alla liberazione di risorse economiche per 956mila euro. Un “tesoretto” emerso grazie alla sperimentazione contabile alla quale il Comune (uno dei sette in Sicilia) è stato ammesso, nei mesi scorsi, dal Ministero dall’Economia. L’avanzo di amministrazione per il 2013 diventa quindi di 2.596.989 euro. La Giunta comunale ha già approvato la relativa delibera, che comporterà il trasferimento della somma recuperata nel prossimo bilancio di previsione, attualmente in fase di elaborazione. L’operazione, tecnicamente, ha comportato l’eliminazione dei residui attivi e passivi cui non corrispondevano obbligazioni perfezionate.

Questo risultatospiega il sindaco Giuseppe Lombardino certifica una volta di più la virtuosità dell’ente. Le risorse che siamo riusciti a recuperare aggiunge il primo cittadino – intendiamo utilizzarle per gli interventi nelle scuole”.

A coordinare il lavoro degli uffici è stato il segretario dell’ente, Vito Antonio Bonanno, il quale supervisiona anche il progetto sperimentale.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE