PartannaLive.it


Replica di “Cambia Partanna”: «Il nostro compito è controllare e vigilare sulle azioni dell’Amministrazione»

Replica di “Cambia Partanna”: «Il nostro compito è controllare e vigilare sulle azioni dell’Amministrazione»
08 agosto
18:57 2018

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del gruppo politico d’opposizione “Cambia Partanna” riguardo le precisazioni di “Partanna Città Europea”

Prendendo atto della nota di replica inviata da “Partanna Città Europea” rispetto a quanto da noi inviato a distinti portali di informazione locale (Partanna Today e PartannaLive), ci preme sottolineare alcuni aspetti della questione.

1) “Partanna Città Europea” dimentica che l’articolo sull’avvento dei commissari è stato pubblicato non solamente su PartannaLive, ma anche su testate di una certa rilevanza, quali ad esempio il Giornale di Sicilia o Live Sicilia, che evidentemente non sono testate “vicine” ad alcun consigliere di “Cambia Partanna”. Immaginiamo che le rimostranze siano state presentate anche presso le suddette testate.

2) Prendiamo atto del fatto che una nota a firma “Partanna Città Europea” (gruppo consiliare?) sia stata diffusa tramite l’addetto stampa del Comune di Partanna. Sottolineiamo l’inopportunità di una tale prassi e ci chiediamo quindi: dalla prossima volta i comunicati diffusi dal gruppo consiliare “Cambia Partanna” potranno essere affidati all’addetto stampa per la relativa diffusione, oppure questo vale solo per i gruppi di maggioranza? E questo sarà valido per qualsiasi comunicato? Anche per quelli in cui si muoveranno eventuali critiche all’amministrazione? O si potrà solo parlare in favore della stessa?

3) La lunga replica di “Partanna Città Europea” dimentica che i fatti sono questi: le scadenze di legge nell’approvazione del consuntivo e del bilancio di previsione non sono state rispettate. La vera “pietra dello scandalo” non è il ritardo con il quale è stato approvato il bilancio consuntivo (ritardo del quale è stata fornita una giustificazione, più o meno condivisibile) ma è la seguente affermazione non corrispondente a verità del Sindaco: “L’approvazione ha subito un leggero slittamento ma comunque entro la scadenza massima prevista”. Questo è falso. La scadenza massima prevista era il 30 aprile. La Regione ha nominato i commissari in ritardo, ma non ha mai prorogato la scadenza del 30 aprile. Punto.

4) Per il resto leggiamo solo articolate considerazioni sul fatto che “tanto fanno tutti così”. Ma come? La Regione nostra amica, luogo in cui tutte le porte si aprono al nostro passaggio, stavolta è matrigna crudele? La verità è che si è scelto di operare così, facendo finta che i termini di legge non esistano, e non è la prima volta (ricordiamo che nel 2016 il Sindaco ebbe ad affermare che avrebbe chiuso le porte del Comune in faccia al commissario regionale, qualora si fosse presentato a svolgere le sue funzioni fonte: https://goo.gl/HFrAQC). Quindi siamo di fronte ad un modo di agire reiterato, che deliberatamente viene però definito “gestione prudente e oculata” anche se di fatto porta Partanna in una situazione in cui “all’impossibilità di effettuare spese consegue l’impossibilità di dare risposte alla comunità e soddisfarne esigenze” (tradotto: non si possono stanziare i soldi che servono per dare impulso allo sviluppo della città e per ovviare ai problemi segnalati dai cittadini).

5) Riguardo alle feste o manifestazioni culturali che dir si voglia, nella nostra precedente nota nessuno ha parlato né di quanto costino né del fatto che siano poco utili alla nostra città. Consiglieremmo tuttavia, visto che il termine “festa” è così poco gradito, di controllare se per caso, in qualche manifesto circolante in questi giorni, esso non figuri accanto allo stemma del Comune di Partanna. Il tutto per evitare spiacevoli equivoci. A noi la parola “festa” non dà fastidio, ma non sia mai che qualcuno si risenta…

Desideriamo comunque chiudere definitivamente la questione, ritenendo che le nostre note non siano una “inopportuna querelle” ed invitando il Sindaco anche ad accettare le critiche quando motivate.
Noi non intendiamo denigrare costantemente l’operato dell’Amministrazione.  Il nostro compito è controllare e vigilare sulle azioni dell’Amministrazione nonché vagliare le esternazioni dei suoi componenti ed in primis quelle del Sindaco Catania” . Associazione “Cambia Partanna

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE