PartannaLive.it


Condannata al risarcimento di 80 mila euro per aver insegnato senza diploma

Condannata al risarcimento di 80 mila euro per aver insegnato senza diploma
01 Novembre
12:33 2012

Una donna di Partinico, P.L.C., è stata condannata dalla Sezione Giurisdizionale d’Appello della Corte dei Conti per aver insegnato, per circa sei anni, senza essere in possesso di alcun titolo necessario e valido per l’insegnamento.
La falsa insegnate dovrà ora restituire gli stipendi percepiti, che ammontano a più di 80 mila euro e i relativi interessi al Ministero della Pubblica Istruzione.
Il sospetto che ci fosse qualcosa di anomalo è sorto nel momento in cui il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo ha constatato che la donna, per circa sei anni, ha ottenuto incarichi a tempo determinato come insegnate di sostegno nella scuola dell’infanzia, esibendo la copia di un diploma di specializzazione polivalente per le attività di sostegno, rilasciato nel 2001 dall’Università degli Studi di Macerata.
Informata della vicenda, l’Università smentisce categoricamente quanto affermato dalla falsa insegnante, sottolineando che la donna non è mai risultata iscritta a nessuno dei propri corsi accademici.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

RUBRICHE

  Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

[juiz_sps buttons="facebook, twitter, google"]

SEGNALAZIONI

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE