PartannaLive.it


Uil polizia: “No” alla chiusura delle sezioni di polizia nautica, postale, stradale e ferroviaria nel Trapanese

Uil polizia: “No” alla chiusura delle sezioni di polizia nautica, postale, stradale e ferroviaria nel Trapanese
06 marzo
12:42 2014
Antonio_Scifo

Il segretario provinciale Uil Polizia di Trapani Antonino Scifo

Il segretario provinciale della Uil Polizia di Trapani, Antonino Scifo, dice “no” alla chiusura di alcune sezioni di polizia nel Trapanese. I presidi di tutta Italia, infatti, dovrebbero essere riorganizzati entro la prossima estate come conseguenza della “Spending review”. In particolare, gli uffici che dovrebbero essere soppressi in provincia di Trapani sono: il distaccamento della polizia stradale di Marsala, il posto di polizia ferrovia a Castelvetrano, la sezione di polizia postale a Trapani e la squadra nautica di Trapani.

Si trattaafferma Scifodi alcuni tra i servizi più apprezzati della Polizia di Stato e sui quali i cittadini ripongono ampia fiducia. Oggi questi Uffici rischiano di essere soppressi sulla base di una scelta irrazionale, camuffata da riduzione di spesa, intrapresa dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno. Non ci è dato sapere perché per risparmiare, si vogliono colpire le realtà locali già in forte carenza di organico sottraendo servizi essenziali e sicurezza ai cittadini e si mantiene inalterata, invece, la consistenza numerica degli uffici ministeriali. Nel Trapanese, oltre alle importanti sezioni Nautica e Ferroviaria, rischia la chiusura la sezione di Polizia Postale composta da personale altamente specializzato nella trattazione di reati informatici, pedopornografia on-line, acquisti on-line ed illecita  utilizzazione di strumenti di pagamento elettronici etc… Ancora una voltaconclude Scifosi vuole risparmiare sulla pelle dei cittadini ai quali verranno meno essenziali punti di riferimento”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE